Gli interventi di Maurizio Pistocchi, Paolo Condò e Gennaro Iezzo a Radio Crc

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Maurizio Pistocchi, SportMediaset: “Bisogna capire la partita e ciò che non ha funzionato. L’Arsenal ha giocato con estrema velocità ed essendo superiore nettamente. Ciò ha spiazzato il Napoli. Il primo tempo il Napoli è stato passivo con una disposizione in mezzo al campo sbagliata e infatti, finivano  in inferiorità numenrica; poi, l’errore di Insigne è clamorosa. Una rimonta è possibile se non si sbaglia niente nell’atteggiamento, nella disposizione e nelle scelte in campo. C’è la necessità di ritrovare un Napoli con idee di gioco nuove e con un’identità precisa. Alcune occasioni ci sono state perchè i giocatori di qualità ci sono ma la partita è stata sbagliata. Credo ci siano state delle scelte di partenza che hanno condizionato molto la partita. Ancelotti deve rivedere un pò di cose e forse, anche il 4-4-2. Le distanze tra i reparti non erano corrette e da ciò deriva anche la fase difensiva. Mi è sembrato un Napoli timido, spaesato”.  

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Paolo Condò, Sky Sport: “Nelle partite decisive il Napoli, quest’anno, è mancato ma è ancora tutto possibile. Magari con un 3-1 e non con un 2-0 c’erano delle chance in più ma la speraza è in un’orbita del 25-30%. Considero questo primo anno di Ancelotti un anno costituente e partite come quella di ieri sera rappresentano un deficit di personalità. Ieri Fabiàn Ruiz doveva suonare la carica e invece, mi ha deluso. Ho condiviso la cessione di Hamsik ma in una partita come quella di ieri mancava; lo stesso Allan non entusiasma. Insigne e Zielinsky hanno commesso due errori che fanno la differenza. La cosa triste della partita è che il Napoi non ha trovato mai la porta. Una base di lavoro c’è ma il Napoli, a differenza del suo allenatore, non riesce a gestire la pressione delle grandi notti. La mutazione tattica di Callejon spiega il suo calo rispetto all’anno scorso”. 

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Gennaro Iezzo, ex Napoli: “Capita che in serate come ieri non si trovi abbastanza coraggio. Meret è un portiere straordinario e il Napoli sarà in mani sicure. Sulle qualità di Hamsik non si discute ma non penso che la sconfitta di ieri sia dovuta alla sua assenza. Sicuramente, avrebbe potuto salvare alcune cose. Il Napoli, ieri, non ha avuto il coraggio di affrontare l’Arsenal a viso aperto. Nel secondo tempo è mancato un goal che poteva aumentare le possibilità per il ritorno in cui non si potrà sbagliare nulla per portare a casa una qualificazione storica”.

Commenti