Amarcord Spal vs Napoli: 52 anni fa tre rigori di José Altafini stesero gli estensi

Amarcord: Spal vs Napoli.  Andando a ritroso con la memoria, ai trascorsi tra emiliani e campani, in quel di Ferrara, non possiamo non ricordare, quell’1-3 di ben 52 anni fa, quando tre rigori del brasiliano Josè Altafini misero al tappeto la squadra estense. Domenica alle 18, allo stadio Mazza, per il trentaseiesimo turno di serie A, spallini e partenopei si ritroveranno di fronte, per un match che sulla carta non ha alcun significato per entrambe le contendenti. Tuttavia, sia la Spal che il Napoli onoreranno al meglio l’impegno, anche in ricordo di quella famosa partita disputata nel campionato 1966/67. Parliamo dunque di oltre mezzo secolo fa:  il Napoli si recò nella città emiliana, in una domenica pomeriggio di febbraio molto piovosa, il terreno di gioco era ridotto quasi ad una piscina. La società partenopea viveva un momento particolare, con l’avvento di Gioacchino Lauro, figlio del comandante Achille, alla presidenza. I partenopei per riscattare la sconfitta della settimana prima si schierarono con un atteggiamento più offensivo. Gli azzurri avevano in campo una difesa ed un centrocampo di ferro con i vari Panzanato, Girardo  Ronzon, Juliano e Bianchi. In attacco, invece vi era  un brasiliano soffiato al Milan, ossia Josè Altafini. Di contro pure  la Spal era una signora squadra, contando su gente come Capello e Bagnoli. A quell’epoca c’era soltanto la radio che trasmetteva notizie di calcio attraverso la famosa trasmissione “Tutto il Calcio minuto per minuto”: tuttavia per conoscere i risultati delle proprie squadre, i tifosi italiani dovevano attendere l’inizio del secondo tempo. Ebbene, appena ebbe inizio la trasmissione, i tifosi azzurri seppero che il Napoli era in vantaggio  contro la Spal per 3 a 0, in virtù di  tre calci di rigore, tutti sacrosanti, concessi dal miglior arbitro allora in circolazione, tale  Concetto Lobello di Siracusa. Per la cronaca l’attaccante brasiliano con estremo coraggio  si era preso la responsabilità di tirarli tutti e tre. Nei primi minuti del  secondo tempo, la Spal andò in gol con un’autorete di Nardin  e sperava nella rimonta. Ma il Napoli non si fece più sorprendere. In concomitanza con il match del Napoli di Ancelotti, a Ferrara, era doveroso rivivere quella gara tra Spal e Napoli di cinquantadue anni fa. Peraltro si tratta di un vero pezzo di storia del club partenopeo che andava raccontato, a vantaggio dei tifosi più giovani. Alla fine di quel campionato, gli azzurri si classificarono al quarto posto, a sei punti dalla Juve. Il Napoli fu quarto anche per i gol fatti e per quelli subiti. Il brasiliano Altafini, realizzò, alla fine, 16 reti, e la squadra azzurra andò a disputare,nella stagione successiva, la Coppa delle Fiere, l’attuale Europa League.

Commenti

Questo articolo è stato letto 523 volte