Stfano Antonelli: “Concreta e reale la possibilità che Sarri chieda la rescissione del contratto al Chelsea”

A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Antonelli, entourage di Fali Ramadani

“E’ reale e concreta la possibilità che Sarri chieda al Chelsea la rescissione del contratto. Tutto questo però parte da lontano, da qualche insoddisfazione reciproca ed è giusto sottolinearlo. Oggi c’è una proposta, qualche tempo fa non c’era la proposta, ma forse l’insoddisfazione già c’era, al pari di un feeling mai creato con l’ambiente. Poi, ci sta che spopoli con una finale brillante e Sarri è sulla bocca di tutti, ma ci avevano già detto che Lampard sarebbe stato il nuovo allenatore e Cech il nuovo direttore sportivo. Oggi si tirano le somme e mi risulta che ci sia più di una squadra interessata a Sarri. 

La presenza di Agnelli a Londra? Ieri non è stato formalizzato nulla perché il tutto non parte da ieri, la Juventus è una società che programma. La clausola di Pochettino era di 40 milioni e anche Sarri dovrebbe avere una clausola, ma se le parti sono d’accordo, l’affare si fa e basta. Se l’obiettivo principale della Juve è Sarri e l’allenatore vuole, si fa. E’ giusto non dare ancora per certo l’arrivo di Sarri alla Juve perché nel calcio l’imponderabile c’è sempre e solo dopo la firma un affare è concluso e lo dico perché ci sono anche altre soluzioni per Sarri: la Roma e il Milan su tutte. Diciamo che gerarchicamente Sarri ha messo al primo posto la Juventus mentre Roma e Milan sono alla finestra, in attesa di capire cosa accadrà. 

Koulibaly e la clausola dal 2021? Da fuori spesso non si capiscono alcune cose come la clausola su Koulibaly che andrà in vigore solo nel 2021. Diciamo che il Napoli in questo modo si tutela ed evita di andare sotto ricatto. Il caso Higuain ha fatto scuola nel Napoli che si è tutelato con la clausola e in questo modo può decidere il futuro di Koulibaly fino al 2021. Il Napoli sa muoversi molto bene”. 

Commenti