Gli interventi di Fabrizio Biasin, Paolo Paganini e Ivan Zazzaroni a Radio Marte

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Fabrizio Biasin, giornalista

“Già in una lontana gara tra Juve e Inter Conte disse: “In futuro potrei anche allenare l’Inter perchè sono un professionista. Poi è chiaro che una parte dei tifosi della Juve non gli perdonerà mai la scelta, così come una parte dei tifosi interisti aspetteranno un po’ prima di eleggerlo leader. E’ ovvio, i risultati poi faranno la differenza.

Tutte le fonti mi portavano a dire Conte alla Juve e mi sono sbilanciato molto tempo fa, ma non posso fare lo stesso con Sarri alla Juve perché alcune cose non mi tornano”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Paolo Paganini

“Il Napoli si muove su due direzioni e quindi andrà a prendere giovani bravi e che possano crescere e poi proverà a piazzare uno o due colpi importanti di top player. Lozano ad esempio, ma non solo.

Le grandi stagioni del Napoli hanno sempre avuto un protagonista in fase offensiva come Cavani o Huguain. Milik è un ottimo calciatore, ma se vuoi giocartela su tre competizioni non basta. Il Napoli ha cercato Diego Costa, ma anche Immobile potrebbe essere una buona soluzione perché andrebbe a valorizzare nuovamente anche Insigne”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Ivan Zazzaroni, giornalista

“De Rossi? E’ una porcata clamorosa fatta da qualcuno in società nei confronti non solo di De Rossi, ma anche di Totti, Manolas, Dzeko… una brutta storia scritta in un modo singolare come se qualcuno all’interno della società volesse fare piazza pulita.

Il mercato del Napoli è piuttosto delineato: torna in pista Lozano, c’è il discorso Rodrigo e poi Veretout.

Di Lorenzo è un’alternativa, un po’ come Malcuit che sembrava una quinta scelta, ma poi ha giocato tanto. Il mercato è lungo e sono certo che quest’anno De Laurentiis accontenterà Ancelotti. Servirebbe anche a De Laurentiis vincere uno scudetto e gli auguro di farlo anche abbastanza in fretta.

Il Napoli ha l’intenzione di prendere un attaccante, ma Balotelli ha 29 anni e non credo sia un acquisto praticabile anche perché è discontinuo e bipolare. Icardi piace ovviamente, ma invece mi sembra molto complicato. Di certo Ancelotti vuole un attaccante che segni di più e centri meno pali”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 461 volte