Il punto sulla A, archiviata la dodicesima giornata

Anche il dodicesimo turno di questo campionato di massima serie è alle spalle. Quest’ultima giornata ha confermato al vertice le due battistrada Juventus e Inter; dopo il sorpasso nerazurro di sabato, la formazione juventina ha risposto nuovamente con il controsorpasso, scaturito in virtù del successo di misura nel posticipo serale domenicale, contro il Milan, ancora sconfitto, pur non disputando una brutta gara al cospetto della prima della classe. La Roma, ex terza forza di questo torneo, ieri, è incappata in un deludente insuccesso in quel di Parma dove i ducali si sono imposti per 2 a 0. Ne ha approfittato la Lazio che, grazie alla vittoria per 4 a 2, all’Olimpico, contro il Lecce si è assestata sul terzo gradino. Il misero pari ad occhiali, al San Paolo, contro i grifoni genoani, influenzato ovviamente dagli ultimi episodi di martedì scorso, ha acuito la crisi del Napoli, uscito dal terreno di gioco tra i fischi dei propri tifosi amareggiati e delusi. La dodicesima tornata di A si era aperta venerdì con la vittoria del Sassuolo per 3 a 1 nel derby col Bologna. Quindi abbiamo registrato il ritorno alla vittoria del Torino, che ha travolto il Brescia a domicilio per 4 a 0. Sta facendo passi da gigante il sorprendente Cagliari che ha appaiato i biancocelesti di Inzaghi al terzo posto, avendo nel pomeriggio di ieri, in casa,  letteralmente mangiato la Fiorentina con un sonoro 2 a 2 finale. Infine pari sempre per 0 a 0 in Sampdoria -Atalanta e Udinese -Spal. Tuttavia la squadra di Semplici ha sbagliato un rigore con Petagna nel finale di partita. Ora ritorna la nazionale di Mancini per le ultime due gare del girone. Due partite quasi amichevoli, vista la qualificazione già in tasca che però gli azzurri di Mancini sono chiamati a vincere per rendere testa di serie l’Italia nei prossimi sorteggi per l’europeo di giugno.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1167 volte