Corrado Ferlaino: “Napoletani sempre osteggiati sia al Nord che al Sud!”

L’ex storico presidente del Napoli calcio Corrado Ferlaino, vincitore due due Scudetti, è stato intervistato dal quotidiano napoletano per eccellenza, ossia “IL Mattino”, a proposito della prossima sfida di campionato Napoli – Lecce, una sorta di derby del sud. Ecco quanto dichiarato dall’ingegnere che portò all’ombra del Vesuvio il più forte giocatore del mondo:

“La mancanza di squadre del Sud nel massimo campionato italiano, in verità, non mi meraviglia più di tanto. Anche all’epoca della mia presidenza nel club partenopeo era alquanto difficile  competere con società potenti del Nord ed oggi penso  che sia ancora più complicato.  Del resto il meridione paga dazio in virtù  dell’arretratezza economica in cui versa e la forte emigrazione dalla sua terra. Napoli, per fortuna, rappresenta  una vera eccezione, poiché malgrado le tante problematiche che l’attanagliano,  resta pur sempre la  capitale virtuale del Mezzogiorno. Devo dire, purtroppo, che le peggiori ostilità nei confronti del popolo napoletano le ho riscontrate al Sud, per quanto riguarda soprattutto l’accoglienza. In sostanza abbiamo sempre ricevuto la stessa accoglienza  che ci era riservata a Brescia, Verona, Milano o Bergamo. Ma forse credo di aver  capito la motivazione: nel Sud, così come nel Nord, ci invidiano le nostre bellezze ed il nostro modo di vivere. Ahimè Napoli ed i napoletani sono stati sempre soli, non sono io ad affermarlo, bensì lo dice la storia, e non parlo esclusivamente di quella calcistica. Mi auguro che domenica possa essere, finalmente, una festa dello sport meridionale, dal momento che nella penisola soltanto il Napoli ed il Lecce rappresentano questa terra.”

Queste le parole dell’ex proprietario della società azzurra, alla vigilia di una partita fondamentale per le sorti del suo Napoli di cui è rimasto un accanito tifoso.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 239 volte