Ceferin: “Le nazioni che non terminano i loro campionati rischiano di non partecipare alle Coppe europee”

Il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin, ha parlato ai microfoni della ZDF, stigmatizzando  la Pro League belga, che sembra intenzionata a sospendere  definitivamente il proprio campionato. A tal proposito ecco, qui di seguito,  le sue dichiarazioni:

Non credo che annullando il torneo,il Belgio  faccia  la cosa più giusta. E’impensabile che si chieda prima un aiuto e poi si scelga di agire in modo autonomo. Il Belgio, alla pari degli altri Paesi che meditano di non portare a termine i rispettivi campionati, corrono il grosso rischio  di non partecipare alle prossima edizione delle coppe europee.  Questo criterio è tassativo, per quanto concerne la ripresa delle due competizioni continentali, molto probabilmente, avverrà tra luglio ed agosto, prima che inizi la nuova stagione 2020/21.

Queste le parole del presidente Uefa, per cui, la Federazione e la Lega Calcio italiana, dopo il diktat di Ceferin dovranno trovare il modo per finire il campionato di serie A. Tuttavia allo stato attuale, il presidente del Coni Malagò appare scettico sulla data del 20 maggio prossimo per far ripartire la stagione. Quest’ultimo ha affermato che la decisione è sempre soggetta alla situazione di questa maledetta pandemia, se continuassero ad esserci contagi, i giocatori non avrebbero la sicurezza necessaria per scendere in campo, anche a porte chiuse, ha dichiarato a “Radio Punto Nuovo”.

Commenti