Stasera probabile ritorno al tridente sarriano del 4-3-3, dopo due anni

Dalle ultime indiscrezioni provenienti da Castel Volturno, in merito alla formazione per la  gara di andata della semifinale di Coppa Italia, tra Inter e Napoli traspare la notizia del probabile ritorno al tridente sarriano, da parte di Gattuso, dopo due anni. Era infatti dal 13 maggio 2018 che il trio delle meraviglie formato da Callejon, Mertens ed Insigne nel 4-3-3,  non si vedeva all’opera. I tre attaccanti azzurri vantano complessivamente ben 284 reti all’attivo. Come noto il goleador per eccellenza del Napoli è il belga che attualmente insegue l’ex capitano Hamsik fermatosi nella graduatoria dei marcatori All Time della storia azzurra a quota 121, ossia a due gol soli di distanza. Per la cronaca il famoso tridente sarriano giocò l’ultima gara a Marassi contro la Sampdoria.  Ma Callejon, Mertens e Insigne hanno composto l’attacco del Napoli anche con mister Ancelotti, però nel nuovo modulo voluto dal tecnico emiliano, cioè il 4-4-2. Rino Gattuso, in verità, ha riflettuto molto sugli accorgimenti di formazione  da adottare  per il delicatissimo match di San Siro che può valere una stagione;  il tecnico calabrese ha deciso, quindi, di affidarsi ai tre attaccanti che fecero le fortune dell’allenatore, oggi alla corte della famiglia Agnelli. Naturalmente  Mertens prenderà il posto di Milik al centro del tridente. Del resto Ciro, come lo chiamano affettuosamente i tifosi napoletani, è sicuramente una garanzia, malgrado il recente infortunio muscolare che lo ha allontanato dal terreno di gioco per tanto tempo.  L’uomo giusto per cercare di scardinare la non impenetrabile difesa nerazzurra.  Mai come questa sera la compagine partenopea necessita di assolute certezze, la posta in palio è altissima; i tre “bassotti”durante l’era Sarri hanno rappresentato una vera arma infallibile contro qualsiasi squadra. Si tratta di una scelta dettata dal momento e non dalla nostalgia., sperando che possa dare gli effetti sperati come nei momenti belli di recente memoria. Il tridente sarriano può dare tanto equilibrio sulle fasce, e può anche fungere da copertura al pacchetto arretrato, grazie ai continui ritorni dello spagnolo, mentre Mertens potrà dare fastidio ai difensori di Antonio Conte attraverso i suoi scatti fulminei nelle ripartenze. Infine la classe di Lorenzo Insigne non si discute.

Commenti

Questo articolo è stato letto 195 volte