ESCLUSIVA PA – GRAZIANI: “AL NAPOLI SERVE UN ESTERNO DI DESTRA E UN CENTRALE DIFENSIVO. REINA? SARRI DOVREBBE CHIAMARE IL PRESIDENTE E DEFINIRE QUESTA SITUAZIONE”

La redazione di Pianetazzurro.it ha intervistato l’ex calciatore, allenatore e dirigente sportivo Ciccio Graziani, Campione del Mondo con l’Italia nel 1982.

Graziani, queste ultime uscite del Napoli hanno ancora palesato delle preoccupanti incertezze difensive. Un suo giudizio?

“Io lo dico da diverso tempo. Il Napoli ha bisogno di rinforzarsi  dietro con un esterno di destra e un centrale difensivo bravo. Chiriches non mi dispiace ma ce ne vuole un altro bravo perché il campionato è lungo e la stagione è di quelle impegnative, ma vedo che non si muove nulla. Negli altri reparti la squadra è messa molto bene”.

Per quanto concerne la questione portiere, come mai ancora non è stato risolto questo caso. Moralmente quanto può incidere questa situazione. Può diventare a lungo andare una spada di Damocle?

“Potrebbe essere un problema, anche perchè da quello che si dice e da come ne ha parlato Hamsik, Reina è un leader, sa fare gruppo ed è importante nello spogliatoio. Se ci sono tutte queste qualità perchè Sarri non chiama il presidente, chiedendo che si trovi un accordo. Anche il presidente deve venire a patti con l’allenatore. Cosa aspettano a fare questo contratto. Se fossi in Sarri direi che questo tira e molla non mi sta bene”.

La griglia scudetto di Graziani?

Juventus, Napoli e Roma, poi Inter e Milan se la giocano alla pari. La Juve è la squadra da battere ancora una volta. Prenderà un difensore centrale forte e un centrocampista. Il Milan è una squadra che va assemblata, perché è un conto giocare contro il Craiova, un altro nel campionato italiano. E’ una squadra nuova ma davanti ho l’impressione che sia meno forte rispetto agli altri reparti. Andre Silva è da valutare, non so se prenderanno Kalinic, ma manca un attaccante di razza. Se dovessero prendere Belotti o Aubameyang la situazione cambierebbe. In questo momento non può puntare allo scudetto”.

Si è parlato di un colpo del Napoli dopo i preliminari di Champions: il nome ricorrente è quello di Chiesa. Cosa ci può dire ?

“E’ un ottimo calciatore ma non penso che venga a fare l’alternativa a Insigne o Callejon. A meno di offerte economiche importantissime. A Napoli, Chiesa sarebbe chiuso. Poi va tenuto presente che l’ambiente di Firenze è in contestazione dopo le ultime importanti cessioni. Verrebbe il finimondo”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 1948 volte

avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.