FIGC al lavoro per vagliare le possibili date della ripresa del campionato, ma………..

La  FIGC  è in pieno fermento per vagliare le possibili date della ripresa del campionato di serie A. Domani, quindi, un’apposita commissione medica si riunirà nel tentativo  di definire un percorso per portare a termine questo torneo. Alla base della ripartenza, ovviamente ,dovrà esserci la sanificazione dei centri sportivi. Successivamente sarà opportuno effettuare lo screening sui calciatori, per constatare l’idoneità a giocare.  Pertanto verranno effettuati alcuni test molecolari, sierologici ed esami del sangue. Tuttavia il protocollo sarà differenziato:  test particolari per i giocatori risultati positivi al coronavirus. Si parla di tornare all’attività agonistica a fine maggio, ma il dottor Giuseppe Palaia, medico del Lecce, si è detto pessimista per riprendere alla fine del mese prossimo, una data troppo vicina per avere la sicurezza necessaria per far scendere in campo i calciatori in assoluta tranquillità. Pareri discordanti, dunque sull’argomento, ma poiché il calcio ha troppi interessi da tutelare, si finirà per accettare le ipotesi del presidente Gravina.  La FIGC sta studiando l’ipotesi di un maxi ritiro. Una specie  di isolamento dall’esterno per le squadre, sia per i giocatori, che per tutto lo staff societario, almeno per quanto riguarda la ripresa degli allenamenti. Durante questi ultimi  non si utilizzeranno gli spogliatoi o gli spazi comuni al chiuso. Ciascun calciatore si farà la doccia e si cambierà in una stanza tutta propria.

Commenti