Barcellona – Napoli: in caso di un nuovo 1 a 1, supplementari e rigori.

Poco più di 48 ore alla super sfida di Champions League tra Barcellona e Napoli. Le due contendenti partono dal risultato di 1 a 1, registrato nella gara di andata, disputata ben 6 mesi fa a Fuorigrotta. Come ricorderete gli azzurri passarono in vantaggio con  Mertens ma furono raggiunti, nella ripresa, dalla rete di Griezmann. La formazione partenopea non gode del favore del pronostico, pur se gli spagnoli non stanno vivendo un momento magico, tuttavia la presenza tra le fila blaugrana di top players come Messi, Soarez,, Griezmann e così via, resta una garanzia da non sottovalutare per il passaggio ai quarti di finale della massima competizione continentale. Al Barcellona basterebbe anche il risultato bianco, mentre il Napoli dovrà assolutamente segnare per sperare. Qualora il match terminasse con lo stesso punteggio della partita del San Paolo , ossia nuovamente per 1 a 1, non si andrebbe direttamente ai calci di rigore come successo in Coppa Italia, bensì ai tempi supplementari e poi, perdurando lo stesso risultato, spazio ai tiri dal dischetto. Inoltre il nuovo regolamento prevede nella circostanza dell’extra time, una sesta sostituzione, oltre alle cinque già permesse nel corso della gara. Per i partenopei quello del Camp Nou rappresenta un impegno importantissimo. Se riuscisse a eliminare i catalani, magari con uno spettacolare 2 a 2 finale, la squadra napoletana si qualificherebbe per la prima volta nella sua storia nei quarti della prestigiosa manifestazione europea per clubs . Il tecnico ex Milan mira alla grande impresa, pur sapendo che sarà difficilissimo l’ostacolo da superare, tuttavia i suoi ragazzi sono molto concentrati e stanno preparando nel migliore dei modi questo big match contro Leo Messi e compagni.

Commenti