Caruso (Kappa): “La maglia del Napoli è una bandiera, non un capo di abbigliamento. Tutti i dettagli sulla nuova collezione”

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Enrico Caruso, distributore della Kappa in Campania: “La nuova maglia e la scritta rossa sul petto? Parere personale: con me sfondate una porta aperta sul rosso, ma chiedere un cambio colore di uno sponsor, dopo che la produzione è stata già lanciata quattro mesi fa, non è una strada percorribile. Pur non piacendo particolarmente l’abbinamento azzurro-rosso, trovo veramente forzata questa battaglia contro la Lete. E’ uno sponsor storico, da ben dodici anni. Mi sembra eccessiva come polemica. Certo, la scritta bianca sarebbe stata meglio, ma la scritta rossa dà una continuità. La nuova maglia avrà due tipi di tessuto, ancora più tecnica e traspirante. La maglia da gioco deve essere performante e avere un certo tipo di vestibilità, mentre la replica avrà prezzi più accessibili ed una vestibilità diversa. Se i tifosi faranno storie per le nuove maglie? Per quello che mi riguarda, non credo che ci siano i presupposti per un cambio di design. La maglia del Napoli è una bandiera, non un capo di abbigliamento. Chi è tifoso la compra a priori. La seconda maglia sarà un verdone acqua marina, con contrasti verde bottiglia, mentre la terza sarà blue-navy con contrasti fucsia”.

Commenti