LE PAGELLE – Lozano generoso, Politano provvidenziale

Ospina 7 – Con una grande parata salva il risultato al 66′ su conclusione di Portu, ma mostra sicurezza in tutti i suoi interventi.

Hysaj 6 – Tiene a bada Oyarzabal senza particolari affanni. Spinge poco o nulla concentrandosi sulla fase di non possesso.

Maksimovic 6.5 – Gara attenta e senza sbavature, pur senza particolari interventi.

Koulibaly 7 – Nel primo tempo non è sempre pulito nelle sue giocate difensive, ma nella ripresa sale in cattedra smorzando ogni iniziativa avversaria dalle sue parti.

Mario Rui 5.5 – Il suo lato è quello dove il Napoli soffre di più ed anche lui ha poche opportunità di spingersi in fase offensiva, soprattutto dopo l’uscita di Insigne.

Demme 6 – Corre per tutto il campo alla ricerca della giusta posizione e di avversari da pressare. Abbastanza lineare nelle giocate.
(Fabian Ruiz sv)

Bakayoko 5.5 – Qualche problema di posizionamento in fase di non possesso e qualche incertezza di troppo palla al piede, soprattutto nel primo tempo quando spesso risulta troppo lento nel liberarsi del pallone.

Politano 7 – Pesca il jolly con la bella e fortunata conclusione dalla distanza che regala la vittoria agli azzurri.
(Di Lorenzo 5.5 – Entra per dare maggior copertura sulla destra, ma fatica a trovare efficacia in una posizione più offensiva rispetto a quella a lui più congeniale)

Lobotka 5 – Fuori ruolo e fuori dal gioco, non si nota praticamente mai in nessuna delle due fasi di gioco. Non sembra essere tagliato per agire sulla trequarti offensiva.
(Mertens 5.5 – Non riesce ad entrare nel match come ci si poteva aspettare)

Insigne 6 – Ad inizio partita sembra tra i più ispirati, tanto che dopo il suo infortunio il Napoli sembra scomparire dal campo insieme a lui,
(Lozano 6 – Non molto incisivo davanti, ma si fa apprezzare per la grande generosità ed attenzione in fase di non possesso)

Petagna 6 – Inizia bene con una bella imbucata per Mario Rui e un buon lavoro spalle alla porta. Poi, però, cala e non riesce ad impensierire mai la retroguardia avversaria.
(Osimhen 5 – Entra in campo eccessivamente, ed incomprensibilmente, nervoso, lavorando male spalle alla porta e non riuscendo a sfruttare gli spazi che la Real Sociedad concede in profondità. Fortunatamente la sua espulsione arriva quando era troppo tardi per penalizzare la squadra).

Commenti