EDITORIALE DEL LUNEDI: il Napoli illude e poi delude, mancata un’ennesima occasione

Con molta amarezza stamane mi accingo a scrivere il consueto editoriale del lunedì. Ci risiamo, purtroppo, il Napoli persevera nel suo altalenare di alti e bassi. Incredibile quello che è accaduto, ieri pomeriggio al Bentegodi di Verona: gli azzurri, prima illudono con il gol lampo di Lozano, unico a salvarsi nella squadra partenopea, e poi deludono tutti, facendosi rimontare e superare dagli uomini di Juric che si impongono per 3 a 1. L’undici di mister Gattuso dopo mezz’ora di gioco molto positiva, scompare incomprensibilmente dalla partita dando agio agli scaligeri di prendere il sopravvento e di comandare la gara, grazie anche ai soliti svarioni difensivi immancabili. Sta di fatto che il Napoli,  per l’ennesima volta, manca la grossa occasione per avvicinarsi al vertice della classifica, dopo i risultati a suo favore di Milan e Inter. La compagine napoletana scivola così in sesta posizione facendosi scavalcare dalla Juventus e dall’Atalanta. Un campionato così mediocre non si vedeva da anni, mai come stavolta vi erano le possibilità di inserirsi nel gruppone di testa per lottare ad armi pari con le big. Invece, attualmente, in casa azzurra regna una totale confusione che ha mandato nel pallone, prima l’allenatore e poi la squadra che ieri ha ostentato carenza di idee, poco lucidità, e scarso carattere. Inoltre l’ostinatezza del tecnico ex Milan, nel perseverare con questo suo inopportuno modulo non affatto calzante alle caratteristiche dei calciatori, sta contribuendo ad ingarbugliare non poco la situazione. Gattuso non riesce a trovare la quadratura del cerchio, per di più sembra non azzeccare mai le sostituzioni per vari motivi; inconcludenti gli innesti di Osimhen, Mertens, Politano, Lobotka. Questo alternarsi di precisione ed imprecisione sotto porta preoccupa notevolmente visto che il Napoli non riesce, in tante partite, in cui è in vantaggio a chiudere il match, cosa che puntualmente getta nel nervosismo tutti a tal punto che si passa, addirittura allo svantaggio e all’impossibilità di recuperare il risultato. Rabbia e sconforto tra la tifoseria azzurra che ora sembra volere l’esonero di Gattuso, primo a pagare, come avviene spesso, in questo sport, quando non c’è continuità. A tal proposito il presidente De Laurentiis già è al lavoro nel trovare possibili alternative all’allenatore calabrese qualora continuasse questo andazzo. Secondo alcune testate giornalistiche si potrebbe profilare, persino, un clamoroso ritorno, quello dello spagnolo Rafa Benitez, che ha appena lasciato la Cina. Al momento, tuttavia, non c’è nulla di concreto, solo voci di corridoio, però non è da escludere che Gattuso, come fece col Milan, possa dimettersi e passare la mano.  Un gesto che sarebbe gradito dal patron del Napoli.

Commenti