IL PUNTO SULLA A dopo la prima di ritorno

La ventesima giornata di serie A, apertasi venerdì con il  pareggio per 1 a 1 tra Torino e Fiorentina, è stata caratterizzata dai successi delle prime sei in classifica. Infatti dopo le vittorie del Milan a Bologna, dell’Inter, in casa, contro il Benevento e della Juventus a spese della Sampdoria, a Genova, di cui abbiamo ampiamente detto, c’è stata la risposta della Roma, che ha battuto, all’Olimpico, il Verona per 3 a 1, della Lazio,con identico punteggio, a Bergamo, contro l’Atalanta ed infine del Napoli, al Maradona, per 2 a 0 sul Parma, sempre più nelle paludi della retrocessione. Dunque un campionato incerto ed avvincente che tuttavia vede i rossoneri ancora in vetta con 46 punti, tallonati dai cugini a soli due lunghezze. In un fazzoletto di dieci punti ci sono ben sette formazioni in lotta per il vertice e la zona Champions. La Roma si conferma terza forza del torneo a quota 40, con la Juventus quarta, che insegue ad un punto sotto. Risale il Napoli, oggi quinto, a 37, in compagnia della Lazio che sta mietendo successi su successi.  Perde terreno l’Atalanta dopo il nuovo k o interno con i biancocelesti che si sono presi la rivincita di Coppa. Ma i nerazzurri di Gasperini sono sempre lì, a quota 36. Nelle zone basse della graduatoria importanti vittorie esterne  per l’Udinese, 1 a 0, a la Spezia e per il nuovo Genoa di Ballardini, 3 a 0, a Crotone. L’unico pari della domenica è stato quello tra Cagliari e Sassuolo, 1 a 1 il finale con i neroverdi che hanno acciuffato il risultato solo sul tramonto della gara. Neanche il tempo di rifiatare per le compagini ancora impegnate in Coppa Italia, che domani già si torna in campo con la prima semifinale di andata tra Inter e Juventus al Meazza. Dopodomani, invece, toccherà a Napoli ed Atalanta, a Fuorigrotta, per la seconda semifinale. Due partite, sulla carta molto affascinanti, che richiameranno milioni di telespettatori.

Commenti