PALLAVOLO – La capolista Arzano Volley trionfa anche a Torre Annunziata

FIAMMA TORRESE                      2

LUVO BARATTOLI ARZANO     3

(25-15; 25-17; 25-27; 22-25; 15-17)

Fiamma: Campolo 21; Vujko 6; Boccia 11; Palladino 2; Vinaccia 15; Sollo 22; Rinaldi (L). Non entrate: Perna, De Girolamo, Manto, Varo, Pernice. All. Salerno

Luvo Barattoli Arzano: Piscopo F. (L), De Siano 17, Piscopo V. (L), Passante 15, Aquino 16, Michelini 4, Palmese 10, Postiglione 9, Panacea, Rinaldi, Fusco, Putignano. All. Piscopo

Note. Durata set: 23′; 26′; 31′; 31′. Battute sbagliate: 9; Battute punto: 3; Muri: 11.

L’Arzano Volley si conferma capolista del girone E1 del campionato di serie B1 femminile conquistando una meritata vittoria in casa delle cugine della Fiamma Torrese. La sfida fra passato (4 ex su 7 nella squadra di casa) si conclude con un’affermazione inattesa delle giovani giocatrici ospiti che ad un certo punto della gara avevano dato l’impressione di essere spacciate (sotto di 2-0 e staccate di 6 punti nel terzo).

Grinta, cuore e gli attributi da tirare fuori al momento giusto per lasciare dietro anche le avversarie più temibili. Una ricetta semplice ma efficace. Tirata fuori al momento giusto per vincere in rimonta un derby che sembrava già concluso all’inizio del terzo set.

“Proprio quando sembrava tutto finito – spiega a fine partita il vice coach Davide Dentice- le ragazze hanno deciso che la loro partita stava cominciando e nonostante fossero sotto  di due set e tre punti hanno risalito la china e vinto annullando anche un match ball delle torresi. Ricorderemo a lungo questa partita”.

Primi due set da dimenticare. Poi la svolta vincente. Le giovani allieve di coach Piscopo che superano quelle più esperte: quattro delle quali dall’altro lato della rete dopo una vita ad Arzano. C’è stato anche il tempo di un esordio da record. Quello di Brunella Fusco (nata il 29 agosto 2007), solo 13 anni alla sua prima volta in B1. Primato sicuramente in casa Arzano ma sarebbe interessante andare ad osservare il dato anche in ottica nazionale. Primi applausi anche per Fabiola Piscopo (classe 2001) che dopo aver fatto tutta la trafile ha assaporato il parquet della prima squadra.

Tre vittorie in tre giornate di campionato: otto punti all’attivo e primo posto nel girone. La Luvo Barattoli Arzano ha compreso che per continuare ad essere protagonista di queste sfide si deve scendere in campo avendo sempre voglia di giocare e divertirsi ed ovviamente migliorare. Sabato prossimo ci sarebbe la gara in casa del Castellammare di Stabia che fino a questo momento non è scesa in campo per problemi sanitari. Adesso si attende di sapere se si può scendere in campo.

Commenti