ANTEPRIMA PARTITA Atalanta vs Napoli, ritorno semifinale Coppa Italia

Il Napoli ritorna in campo domani, in quel di Bergamo, per disputare la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia, trofeo che deve difendere a spada tratta dall’assalto della formazione di Gasperini che tiene moltissimo a guadagnare la finalissima della manifestazione nazionale. Nei prossimi 90 minuti di gioco, o 120, le due contendenti si giocheranno tutto ma una delle due dovrà dire addio alla Coppa. Si riparte dallo 0 a 0 del match di Fuorigrotta, tuttavia gli azzurri non potranno ripetere l’atteggiamento oltremodo difensivo adottato all’andata, occorre realizzare almeno un gol, per cercare di centrare il passaggio del turno, magari anche con un pareggio con reti. Guarda caso Atalanta e Napoli sono appaiate in campionato con 37 punti e occupano rispettivamente la settima e la sesta posizione in classifica. Gli uomini di Gasperini vantano il secondo attacco del torneo con 48 gol, dietro solo all’Inter, viceversa  in fase difensiva non sono impeccabili come dimostrano le 28 reti incassate. Nerazzurri e azzurri giungono a questa gara reduci da un pari casalingo e da una sconfitta esterna. I partenopei stanno vivendo un momento assai difficile, prima per la sconfitta di Genova e poi per le continue polemiche tra Gattuso e  De Laurentis. Pertanto l’ostacolo Atalanta si presenta molto complicato da superare. Per giunta Gattuso dovrà fare i conti con le numerose assenze, ora è indisponibile pure Manolas, che potrebbe restare fermo per un mese. In virtù della mancanza anche di Koulibaly, l’allenatore calabrese sarà costretto ad affidarsi alla coppia centrale di difesa composta da Maksimovic e Rahamani, coppia assolutamente inedita. In casa atalantina Gasperini non sa ancora se avrà a disposizione Hateboer e Maehle, qualora, nessuno dei  fosse in grado di giocare domani, sulla corsia destra dovremmo rivedere  il giovanissimo Ruggeri. In difesa sarà assente sicuramente Romero perchè squalificato; come di consueto il tecnico nerazzurro sceglierà di schierare una formazione basata sul  3-4-2-1 per cui tra i pali ci sarà sempre Gollini davanti al quale Toloi, Djimsiti e Palomino. A centrocampo  la coppia titolare  De Roon Freuler che dovrà difendere e far ripartire velocemente i compagni in attacco che sarà guidato dall’ex  Zapata con Muriel pronto a subentrare. Alle spalle del colombiano agirà il duo Pessina e Ilicic. Dal canto suo Rino Gattuso potrebbe riproporre il 4/2/3/1, facendo partire titolare il nigeriano Osimhen. Come già annunciato davanti ad Ospina  ci sarà la coppia Rrahmani-Maksimovic, mentre nella zona centrale del campo spazio a Bakayoko con uno tra Demme Elmas, Dietro all’unico attaccante agiranno Insigne e Lozano, Zielinski, infine,  farà da collante tra il centrocampo e l’attacco. Alla luce di tali indicazioni dovrebbero calcare il terreno di gioco dello stadio bergamasco le seguenti formazioni:

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, Freuler, De Roon, Gosens; Ilicic, Pessina; Zapata All. Gasperini

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Hysaj; Bakayoko, Demme; Lozano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All. Gattuso

I padroni di casa per passare il turno saranno obbligati a vincere con qualsiasi punteggio, mentre agli ospiti sarà sufficiente un pari con gol. Naturalmente in caso di un nuovo 0 a 0,  tempi supplementari e quindi rigori.

Per concludere passiamo alle statistiche del match: nove i precedenti in Coppa Italia tra Atalanta e Napoli  che è in vantaggio per  quattro successi contro due, tre i pareggi. Nella storia di questo confronto il miglior marcatore resta il brasiliano  Josè Altafini che ha segnato per ben 7 volte  contro l’Atalanta. Curioso invece  il caso di Jeppson, detto o “banco e Napule” per essere costato l’incredibile cifra di allora, pari a 105 milioni di lire, che  realizzò 5 reti in questa sfida ma con tutte e due le casacche.

 

Commenti