Ghoulam: evidenti segni di una ripresa, ritrovato il terzino sinistro che conoscevamo?

Un’altra prova non esaltante di diversi giocatori azzurri nel corso del match  contro il Granada, ritorno dei sedicesimi di finale d’Europa League che ha visto il Napoli, sebbene vittorioso per 2 a 1, uscire dalla competizione continentale a causa dello 0 -2 subito in erra Andalusa.  Per i partenopei si salvano pochissimi elementi, tra cui il polacco Zielinsky e lo spagnolo Fabian Ruiz, anche per le reti segnate che hanno fissato il risultato. Il reparto peggiore si è dimostrato, nuovamente, quello arretrato dove Rrahamani e Maksimovic sono stati disastrosi. L’ex difensore del Verona è sembrato indeciso nell’arginare Montoro nell’azione della rete del pareggio spagnolo. La sua intesa con il serbo Maksimovic, praticamente inesistente. Indecifrabile la partita dell’ex centrale del Torino, ha chiuso molto male su un calcio d’angolo, ha regalato un pallone pericoloso  a centrocampo al francese Gonalons e  sul gol è stato colpevole quanto l’albanese. Quando gli è subentrato Faouzi Ghoulam le cose sono cambiate, l’algerino è apparso molto attivo e ispirato, ha messo diversi palloni al centro ed ha anche sfiorato la marcatura. Insomma una piacevole sorpresa che ha evidenziato grossi segni di ripresa. Se è questo è Ghoulam, non ci capacitiamo sul perchè il tecnico non lo abbia impiegato prima. Un’altra stranezza dell’allenatore azzurro che aumenta la sua confusione.  Anche Elmas ha offerto una prestazione incolore ma quella non era, di certo, la sua posizione. Auguriamoci che, finalmente, si possa ritrovare quel famoso terzino sinistro che mancava, le premesse di ieri fanno ben sparare ma senza la controprova non possiamo saperlo. Domenica c’è il derby campano con il Benevento a Fuorigrotta, questa potrebbe essere la partita giusta per rivedere Ghoulam titolare dal primo minuto. Gattuso se ne sarà accorto di questa ripresa? Mah, se ieri avrà avuto ancora la testa tra le nuvole, sicuramente no.

Commenti