ANTEPRIMA PARTITA Sassuolo vs Napoli

Gli azzurri, dopo il fondamentale successo di domenica con i cugini beneventani, si apprestano alla trasferta di domani, in quel di Reggio Emilia contro il Sassuolo dell’ex De Zerbi, per il turno infrasettimanale della venticinquesima tornata di serie A Un match in cui la posta in palio è molto importante per le ambizioni delle due contendenti: il Napoli è alla rincorsa di una difficile ma non impossibile qualificazione alla prossima Champions, mentre gli emiliani sono alla ricerca di un posto in Europa League. Gattuso dovrà fare i conti, per l’ennesima volta, con l’emergenza infortuni, infatti sono sempre fuori i vari  Lozano, Osimhen, Petagna, Manolas ed inoltre non potrà contare su Koulibaly, squalificato, dopo la doppia ammonizione patita al Maradona. Di confortante, tuttavia, c’è stato il ritorno in campo ed al gol di Dies Mertens che, ovviamente, guiderà nuovamente l’offensiva azzurra al Mapei Stadium. Dal canto loro i neroverdi, reduci da due risultati utili di fila e riposati per non aver disputato l’incontro di sabato col Torino, causa covid, non vincono nel proprio stadio dal giorno dell’Epifania, allorquando ebbero la meglio sul Genoa per 2 a 1. Del resto il rendimento del Sassuolo, in casa non è certo dei più lusinghieri, tant’è vero che ha  conquistato più punti lontano da Reggio Emilia. Per ciò che concerne la formazione, De Zerbi ha a disposizione l’intera rosa, tranne Boga e Bourabia. Di solito il modulo adottato dall’allenatore è lo stesso praticato ultimamente da Rino Gattuso, ovvero il 4-2-3-1, con l’inamovibile Consigli tra i pali e Ferrari in difesa. Per l’altra maglia di centrale ballottaggio tra Marlon e Ayhan con il primo favorito. Sulla fascia destra Muldur, e su quella mancina Rogerio. Davanti alla difesa  Locatelli e Magnanelli, con Obiang destinato alla panchina. In avanti spazio a Caputo, punta centrale, con Berardi che dovrebbe partire largo a destra, con Djuricic a sinistra e Traoré rifinitore. Il Napoli invece, date le assenze, dovrebbe schierarsi con Meret in porta,  Maksimovic e Rrahmani centrali, con Di Lorenzo a destra e forse Mario  Rui a sinistra con Ghoulam che recentemente ha giocato una partita e mezza, in panchina. Il duo in mediana vedrà ancora protagonisti Bakayoko e Fabian Ruiz, con Zielinsky un pò più avanti. Infine in attacco il belga centravanti con Politano e Insigne ai lati. Dunque ecco le probabili formazioni:

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Rogerio; Magnanelli, Locatelli; Berardi, Traoré, Djuricic; Caputo. All. De Zerbi

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Rrahmani, Rui; Ruiz, Bakayoko, Zielinski; Politano, Mertens, Insigne. All. Gattuso
Ed ora, come al solito, parliamo di numeri: in passato Sassuolo e Napoli si sono affrontati, in A, in 15 occasioni. Il bilancio è  nettamente a favore dei partenopei i quali hanno raccolto 8 vittorie, 5 pareggi e solo  2 sconfitte, una delle quali al San Paolo  nella gara di andata. Analizzando esclusivamente le partite giocate in Emilia notiamo che, su 7 incontri,  il Sassuolo ne ha vinto soltanto uno, mentre gli ospiti hanno riportato tre vittorie e tre pareggi. L’unico successo neroverde risale al 23 agosto del 2015, prima giornata di campionato e prima partita di Sarri sulla panchina del Napoli: in quella circostanza i padroni di casa si imposero, in rimonta,  per 2-1 con le reti di Sansone e Floro Flores, dopo il gol iniziale di Hamsik. Nello scorso campionato successo degli azzurri per 2 a 1 in virtù di una rete di Allan e di un autogol di Obiang. Appuntamento dunque alle 18.30 di domani, Sassuolo – Napoli aprirà le danze del mercoledì di campionato che vedrà altre sette gare alle 20,45 e giovedì sera il posticipo tra Parma e Inter. La partita sarà visibile sulla piattaforma di Dazn.
Commenti