Napoli, stasera, costretto a vincere per continuare a sperare

Messo da parte il grande rammarico per i due punti persi a Reggio Emilia, nei secondi finali della gara con il Sassuolo, gli azzurri, questa sera, al Maradona, nel posticipo domenicale del 26esimo turno di serie A, sono costretti a vincere per continuare a sperare nella qualificazione alla prossima Champions League, i cui introiti servono alla società come il pane. Qualunque altro risultato che non fosse la vittoria, molto probabilmente, scriverebbe la parola fine nella lotta al quarto posto. I tre punti di oggi costituirebbero infatti un buon viatico in vista del trittico terribile della prossima settimana che vedrà il Napoli impegnato, in sette giorni, sempre in trasferta, contro il Milan , la Juventus e la Roma. Dunque ultima chiamata per i partenopei in questa corsa spietata per i primi quattro posti della graduatoria; ben sette formazioni sono impegnate in questa lotta. Dato per scontato che Inter, Milan, Juve  sono avvantaggiate resterebbe disponibile un solo posto per il quale combatteranno fino al termine,Atalanta, Roma, Lazio e Napoli. Purtroppo il clima  in casa Napoli continua ad essere elettrico, essendo in atto  una crisi di nervi, come si è visto dallo sfogo di Insigne dopo il 3-3 di domenica scorsa, con tanto di frase poco piacevole verso i compagni. Ma temere il Bologna non è da Napoli, anche perché  la formazione di Mihajlovic vista a Cagliari non è sembrata irresistibile, anzi tutt’altro.

Commenti