Alemao risponde per le rime a Van Basten

Nel corso della trasmissione Radiogol, in onda ieri pomeriggio su Kiss Kiss Napoli, è intervenuto l’ex azzurro Alemao, che ricordiamo, nell’anno del secondo tricolore del Napoli, fu colpito al volto da una monetina lanciata dagli spalti dello stadio di Bergamo, per rispondere per le rime alle dichiarazioni poco piacevoli dell’ex attaccante del Milan Van Basten, il quale ha accusato il club partenopeo di aver rubato lo scudetto del 1990 al Milan, per quella vittoria a tavolino. Il brasiliano si è detto assai dispiaciuto che un campione come l’olandese, dopo trent’anni non accetti la sconfitta subita sul campo. Ecco nei dettagli quanto detto da Alemao alla Radio ufficiale azzurra:

Mi dispiace tanto ascoltare quelle assurde  parole dette da Va Basten al portale spagnolo As. Quel Napoli era una grande  famiglia. Un gruppo molto unito che lottava sempre l’uno per l’altro e in quella stagione vincemmo meritatamente il titolo. In verità avevo un’ immagine di lui come persona seria e intelligente. Parlare in quel modo senza essere presente è sbagliato. Quando, contro l’Atalanta , a Bergamo, mi accasciai a terra per aver avuto in faccia la monetina non fu una sceneggiata ma tutto vero, eppure dopo 30 anni Van Basten, un campione ed una persona seria, non ha ancora digerito la sconfitta”

Commenti