IL PUNTO SULLA A; 28esima giornata

Un tempo si diceva: “clamoroso al Cibali”, ieri invece molti avranno detto: clamoroso allo Stadium. Infatti la Juventus è caduta, in casa, al cospetto della matricola Benevento che ha ottenuto un successo che, alla vigilia, nessuno, manco il più sfegatato tifoso giallorosso, si sarebbe mai immaginato. L’1 a 0 finale a spese della blasonata Juve di Pirlo, ancora una volta inguardabile sotto tutti i punti di vista, ha proiettato i campani in una zona abbastanza tranquilla della classifica, a ben sette punti dal terzultimo posto. La rete del Benevento ad opera dell’argentino Gaich, giunta su un imperdonabile errore difensivo degli ormai ex campioni d’Italia, ha acuito le debolezze della squadra che dominato in serie A per nove anni di fila, Sembra ormai finito un ciclo. Ma vediamo gli altri risultati di giornata, importantissimo successo del Napoli all’Olimpico contro la Roma, in ottica piazzamento Champions League. In virtù di una doppietta di “Ciro” Mertens, giunto a quota 100 reti in serie A,  il Napoli vede molto vicino il quarto posto occupato dall’Atalanta, distante solo due lunghezze, che nel lunch match domenicale è andata a vincere a Verona per 2 a 0, confermandosi squadra da vertice, gli orobici, al momento, sono in gran forma e non molleranno fino al termine per difendere la loro posizione. Sorridono invece i cugini capitolini dei gialloroassi che si sono imposti ad Udine per 1 a 0, raggiungendo quota 49, ad un tiro di schioppo dalla formazione di Fonseca. E’ tornato alla vittoria anche il Milan di Ibrahimovic, corsaro al Franchi di Firenze per 3 a 2. I rossoneri si portano, momentaneamente, a sei punti dall’Inter che, nel turno appena archiviato, non hanno giocato con il Sassuolo, a causa dei troppi contagiati. Ennesima sconfitta del Torino che è stato battuto a Genova dalla Sampdoria per 1 a 0, la situazione della squadra granata si fa sempre più complicata, anche se gli uomini di Nicola hanno due gare da recuperare. Stessa cosa dicasi per il Cagliari anch’esso battuto, a La Spezia per 2 a 1, nell’anticipo di sabato. Infine ricordiamo pure la vittoria del Genoa a Parma per 2 a 1 in rimonta, disputata venerdì. Oggi c’è il raduno dei nazionali italiani in vista delle gare di qualificazione ai mondiali del Qatar del 2022, per cui nel prossimo fine settimana la serie A non andrà in scena, si riprenderà sabato 3 aprile, vigilia della Santa Pasqua, con tutte le partite nello stesso giorno.

Commenti