Luca Marchetti: “Situazione Gattuso non sanabile ma se arrivasse Spalletti il Napoli migliorerebbe ulteriormente. Allegri? Non vedo gli azzurri in vantaggio”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Luca Marchetti, giornalista ed esperto di mercato.

“Nessuna possibilità per la permanenza di Gattuso? Credo che la situazione sia non sanabile, in questi ultimi mesi si è vissuto anche un clima di contrapposizione che ha aiutato il ricompattare del gruppo. Il lavoro non era negativo, serviva pazienza. Poi scattano questioni di orgoglio e personali. Le scorie si accumulano alle scorie. Di certo è un peccato: dopo un anno in cui era difficile riuscire a mantenere un certo standard, il Napoli ha dimostrato che un conto è la squadra con determinati giocatori e un conto è con altri. Non continuare su questo tipo di lavoro sarebbe un peccato. Secondo le informazioni che abbiamo Spalletti potrebbe essere l’erede di Gattuso, se dovesse arrivare migliorerebbe ulteriormente questo cammino, non è tutto perso. In un contesto di continuità però è un peccato.
Colpo di scena? Anche Ancelotti era stato in qualche modo annusato da qualche collega, fu una sorpresa per noi ma non per tutti. Difficile sbilanciarsi comunque sui nomi. Lille? Ocampos potrebbe essere un nuovo dirigente del Real Madrid, giusto per dire. Il Napoli poteva dire la sua anche in questo campionato per il primo posto. Gattuso probabilmente parlerà quando lascerà Napoli. De Laurentiis? Prima o poi dovrà raccontarci cos’ha pensato di questo Napoli, perché ha deciso di cambiare allenatore. Nel 2021 penso che fare un silenzio stampa sia anacronistico. Ounas e Petagna per De Paul? Grandissimo giocatore, magari si possono vendere a prescindere e andarlo a prendere con il ricavato.
Parametro zero? Discorso interessante ma questi giocatori guadagnano molto di più rispetto allo standard medio del Napoli. Vero che non si paga il cartellino ma si può pagare la commissione. Oggi ce ne sono tanti perché la bolla degli stipendi è saltata, per arrivare a certe cifre bisogna fare come Calhanoglu che sta valutando l’offerta dal Qatar. In questo momento paradossalmente è diventato un vantaggio avere giocatori a scadenza. Prima perdevi il capitale, oggi abbatti un costo.
Allegri? Non vedo il Napoli in vantaggio, c’è il Real Madrid. Dipenderà molto da quello che deciderà Zidane. Se dovesse andar via Allegri è il primo nome. Bisognerà capire poi cosa succede in casa Juventus. Se il Napoli è interessato però non dici di no a prescindere. A oggi però vedo favorito il Real Madrid. Galtier? Cambierà squadra ma rimarrà in Francia.
Inter e Juventus faranno una ricapitalizzazione e non venderanno solo, quindi la liquidità verrà risolta ma è una situazione comunque difficile da sostenere. Il Napoli questo tipo di problema non ce l’ha e ha un vantaggio strategico non indifferente. Se l’Inter non riuscirà a pagare gli stipendi riceverà una sanzione. Poi sull’entità delle eventuali penalizzazioni si può discutere
Gattuso alla Lazio? C’è stato un contatto secondo quanto abbiamo raccolto”.

Commenti