Spalletti: “Le partite passano per poi non passare più, è ora di finirla di palare del Verona”

Nuova apparizione, ieri sera,  del neo tecnico azzurro Luciano Spalletti, in pubblico, dopo la conferenza stampa di presentazione dell’8 luglio scorso. Infatti in Piazza Madonna della pace, a Dimaro, l’allenatore toscano si è sottoposto, assieme a Politano e Zielinsky ad un ping pong di domande da parte dei tifosi napoletani che, ovviamente gli hanno chiesto lumi anche sull’infausta partita di fine campionato contro l’Hellas Verona, finita nel modo che tutti conosciamo. Ebbene, Spalletti, premettendo che ora è meglio guardare avanti e non indietro, ha replicato al tifoso che gli poneva tale quesito, dicendo:

Le partite passano per poi non passare più. E’ ora di finirla di parlare di quella partita, visto che è solo tempo perso! Noi abbiamo già dato in termini di rabbia e delusione.  Quando si perde una gara, bisogna pensare alla successiva, perché non si può più tornare indietro a cambiare le sorti del match.  Questo deve entrare bene in mente ai giocatori.” 

Naturalmente oltre a questo argomento, che bisogna dimenticare una volta per tutte, l’incontro ha spaziato su vari temi, tra i quali, ovviamente, il caso Insigne e la possibile partenza di Koulibaly. A tal proposito Spallettti, ha affermato che si incatenerà per evitare che vada via. Naturalmente era un modo scherzoso per far capire quanto sia importante, per lui, il difensore senegalese.

Commenti