Gli interventi di Alessio Tacchinardi, Ciro Troise e Massimiliano Simeone a CalcioNapoli24 Live

L’ex centrocampista della Juventus Alessio Tacchinardi è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime notizie sul Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Il caso Insigne? Totti è sempre stato retribuito molto bene per il valore che aveva nella città di Roma, Insigne oggi è nella stessa situazione: ha avuto momenti di difficoltà e di critica in una piazza esigente all’interno della quale c’è un occhio di riguardo in più nei confronti dei napoletani. Insigne ha dimostrato attributi, è un giocatore fantastico in un sistema di gioco che lo esalta: ha dimostrato la tempra del campione totale, non so se troverà un accordo con De Laurentiis ma con un passettino da parte di entrambi si può arrivare ad una stretta di mano.

Non riesco a vederlo con un’altra maglia: un ragazzino si identifica ancora nei giocatori importanti, Insigne lo è ed è maturo a 360 gradi.

Con l’attacco del Napoli avrei corso molto volentieri se fossi ancora un calciatore, non ha niente da invidiare alle prime della classe: il reparto offensivo ha varietà di caratteristiche, avrei corso volentieri per loro (ride, ndr).

Come riprogrammare il centrocampo senza Demme? Il Napoli ha preso un grandissimo allenatore, in quella piazza si può esaltare in maniera clamorosa: ha bisogno di stimoli e pressioni, anche delle pungolate delle radio. Il presidente De Laurentiis mi piace, credo abbia preso il profilo perfetto per la piazza di Napoli. Forse in mezzo al campo c’è un momento delicato dopo il ko di Demme, ma il mercato è ancora lungo e secondo me negli ultimi quindici giorni si troverà qualcosa. Spalletti è talmente furbo che riuscirà a portare a casa un rinforzo per esaltare le caratteristiche del reparto offensivo.

Lobotka? Un bel martellino in mezzo al campo, ma il Napoli deve mettere qualcosa di super-pronto: dipende dalle ambizioni che ha, ovviamente. Se vuoi competere con Juventus ed Inter, qualcosa però a centrocampo va fatto.

Elmas? Da tenere in grande considerazione, ma la mia idea è che in mezzo preferirei un giocatore solido e già pronto: non mi dispiaceva Bakayoko, ad esempio. Negli ultimi due anni la Juventus ha fatto fatica a centrocampo, non aveva motore e carisma e personalità. Il Napoli ha giocatori con buone caratteristiche, ma ci vuole qualcuno di più solido”

——

Il giornalista del Corriere del Mezzogiorno Ciro Troise è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime notizie sul Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Il mercato del Napoli? Gli operatori di mercato parlavano direttamente di vacanze a giugno e luglio, adesso ad agosto si vivacizzerà un po’ di tutto: credo si possa sbloccare qualcosa dopo la cessione di Gennaro Tutino al Parma, poi quella di Adam Ounas in caso di proposta che lo aggrada. A quel punto il club azzurro punterà un centrocampista ed un terzino sinistro.

La Primavera del Napoli? Ieri contro la Turris è stata fatta fase difensiva, mancavano tanti ragazzi che saranno aggregati alla squadra: ha bisogno di innesti, una punta prima di tutto. Il campionato Primavera 1 è molto diverso dalla Primavera 2, servirebbero degli innesti low-cost.

Insigne? Non credo che a Castel di Sangro si deciderà subito il rinnovo, ci sarà bisogno di tanti confronti tra Insigne, De Laurentiis e l’entourage del capitano azzurro. La questione sarà rinviata ai prossimi mesi, il calciatore proverà a capire se ci saranno altre offerte ed il club vedrà fino a quanto potrà arrivare per trattenerlo, magari giocando su bonus e diritti di immagine.

Insigne? La storia Instagram postata dal suo agente ha creato un po’ di tensione, ma sarà sempre lui a parlarne con il ds Giuntoli. È più un problema di forma che di sostanza, non sarà escluso dalla trattativa. Sulla comunicazione di De Laurentiis ci sarebbe da parlarne per giorni, non la scopriamo oggi: se avesse delegato qualcuno a parlare in questi ultimi 17 anni, sarebbe molto più amato in città.

Ounas? Ha un anno di contratto, escluse opzioni, ed ha proposte importanti da Stati Uniti e Grecia che non lo convincono. In Italia tanti club sono interessati, ad esempio il Bologna se cedesse Orsolini, ma le formule sono sempre sul prestito con obbligo di riscatto. Ounas dovrebbe prima rinnovare, e chiede tanto: a Spalletti piace una tipologia di giocatore come la sua, nel gioco degli incastri cercherebbe un profilo simile per farlo giocare alle spalle di Osimhen”

——

Massimiliano Simeone, agente del portiere del Napoli Hubert Idasiak, è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime notizie sul Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Il bilancio della stagione 2020-2021 di Idasiak? Sicuramente positivo, ha trovato un nuovo preparatore dei portieri e prosegue il suo cammino di crescita: quest’anno dovrebbe essere impegnato con la Primavera ed essere anche il terzo portiere del Napoli, decide mister Spalletti ma le premesse sono queste.

Hubert è un giovane che deve giocare con la Primavera, spero faccia esperienza con la prima squadra e magari il prossimo anno una stagione tra i professionisti. Io credo sia già pronto per lasciare il settore giovanile, almeno da un punto di vista mentale.

Il ritiro a Dimaro? È rimasto molto contento, si sente parte del gruppo e vuole fare bella figura davanti a Spalletti. Oggi è rientrato in Polonia per l’amichevole, mi auguro possa giocare qualche minuto per una questione anche di territorialità.

Il rapporto di Spalletti con i giovani? In tanti venivano dalla Primavera, Stefanelli ha costruito una squadra unita ed un bel gruppo. Sul rapporto con l’allenatore gli chiedo se si trova e se si allena bene, non entro troppo nello specifico perchè deve fare le sue esperienze e gli errori che lo porteranno a migliorare.

Il futuro è nel Napoli, stiamo poi vedendo di trovare un accordo per il rinnovo di contratto: lui qui si trova bene, credo possa essere anche messo in condizione di continuare il suo percorso di crescita.

Il rapporto con il nuovo preparatore dei portieri? Mi ha detto che Rosalen Lopez è molto intenso nelle sedute specifiche, nell’impostazione delle posizioni gli dà consigli molto professionali.

Le indicazioni che gli ha dato Spalletti? Hubert tra i pali è già pronto, è fenomenale. Deve insistere nel gioco con i piedi in fase di impostazione, ma sono migliorie che necessitano concentrazione. Se proprio deve migliorare un aspetto, è questo.

Il Napoli? Spalletti lo conosciamo, sappiamo come lavora e che tipo è: io non mi aspettavo grandissimi acquisti dopo la mancata qualificazione alla Champions League, ma prendere un allenatore di sicura caratura è meglio che prendere due-tre giocatori, magari dall’estero, sulle quali puoi avere delle incognite. Mi aspetto possa migliorare il quinto posto dello scorso anno”

Commenti