Verona, ufficiale l’esonero di Di Francesco

Dopo aver perso le prime due partite in casa contro Sassuolo e Inter, l’Hellas Verona è uscito sconfitto anche dalla gara del Dall’Ara contro il Bologna. Tre ko nelle tre giornate iniziali di questo campionato, zero punti e ultimo posto in classifica insieme alla Salernitana. Numeri che hanno portato la società a decidere per l’esonero di Eusebio Di Francesco, allenatore che era stato scelto in estate per sostituire Ivan Juric. L’avventura dell’ex Roma, però, è durata appena tre partite, tutte perse. Score deludente, che ha quindi convinto il club gialloblù a un immediato cambio in panchina, scelta già ufficializzata con questo comunicato: “Hellas Verona FC comunica di aver sollevato Eusebio Di Francesco dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. Il Club gialloblù ringrazia mister Di Francesco e il suo staff, nelle persone di Francesco Tomei, Stefano Romano, Giancarlo Marini e Franco Giammartino, per l’attività sin qui svolta”. Per Di Francesco si tratta del quarto esonero consecutivo dopo quelli con Roma, Sampdoria e Cagliari.

E c’è già il nome per il dopo-Di Francesco: si tratta di Igor Tudor, che quindi si appresta a iniziare una nuova avventura in Italia dopo quella all’Udinese e la più recente da collaboratore di Andrea Pirlo alla Juventus. Il croato è il prescelto per la successione, profilo già preso in considerazione in estate dal club gialloblù. Tudor ha risolto nella tarda mattinata di martedì il suo contratto con la Juve ed è libero di poter firmare nel pomeriggio con il Verona. Per lui è pronto un contratto fino a giugno 2022, con rinnovo legato alla salvezza. Il croato ha battuto la concorrenza di altri allenatori come Rolando Maran e Beppe Iachini.

Sky.it

Commenti