Massimiliano Esposito: “Insigne? Spalletti sa come gestire queste situazioni, azzurri in pole per il grande sogno”

Massimiliano Esposito, ex attaccante del Napoli, attualmente allenatore, ha rilasciato un’intervista a “NapoliMagazine.Com”: “Il Napoli ha avuto un ottimo inizio di stagione e, per quello che sta dimostrando, e’ una forte candidata allo scudetto. Quest’anno ci sono tutte le condizioni giuste per sognare. La squadra si è rinforzata, l’allenatore ha esperienza e voglia di riemergere. Ci sono tanti piccoli fattori che, messi insieme, possono contribuire al raggiungimento di un grande sogno, che a Napoli manca da tantissimi anni. Spalletti ha riportato serenità e convinzione dei propri mezzi alla squadra. Sa trasmettere, piu’ di altri, i concetti di gioco. Quest’aspetto si e’ notato in tutte le partite disputate dal Napoli finora. Figc e Lega devono schierarsi apertamente contro il razzismo, serve un segnale forte: il Daspo a vita e’ una soluzione giusta. In Europa League si puo’ recuperare il terreno perduto, ma non sprecherei energie per questa competizione. Personalmente punterei tutto sul campionato. Ospina, in diverse occasioni, ha gia’ dimostrato di essere piu’ pronto di Meret, il quale resta un signor portiere anche se lo reputo ancora troppo giovane per disputare un campionato da vertice come il Napoli e’ chiamato ad onorare. Gia’ lo scorso anno Rrahmani ha dimostrato di avere grandi valori, lo vedo piu’ maturo grazie al sostegno di Spalletti e di Koulibaly davvero impeccabile. Koulibaly sta dimostrando di essere uno dei migliori difensori centrali del mondo. Insigne? Un calciatore quando viene sostituito, li’ per li’, non capisce mai la situazione e scappa sempre qualche parolina. Spalletti comunque e’ troppo furbo ed esperto per cadere in questi tranelli: ha subito smorzato i toni, poi credo che successivamente avranno chiarito tra di loro. Milan, Inter, Juventus, Roma ed anche la Lazio possono dare fastidio al Napoli nella corsa scudetto, anche se credo che gli azzurri abbiano qualcosa in piu’ delle formazioni citate”.

Commenti