Gli interventi di Ivano Bonetti e Oscar Damiani a “1 Football Club”

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Ivano Bonetti, allenatore ed ex calciatore, fra le tante, di Juventus ed Atalanta. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

La Juve recupererà in campionato, ma per lo Scudetto sarà corsa a due tra Napoli e Milan. Su Samp e Genoa…

“Ho avuto la fortuna di giocare in tante grandi squadre che mi hanno fatto maturare facendomi vivere grandi esperienze. Ho vinto lo Scudetto con la Sampdoria del presidente Mantovani, giocando con gente del calibro di Vialli, Mancini e Dossena. L’Atalanta, ieri sera, ha fatto una grandissima prestazione contro il Manchester United. I nerazzurri sono la squadra più inglese del campionato italiano, hanno una intensità incredibile. Ieri sera la vittoria è sfuggita solo per il gol di un fenomeno quale è Cristiano Ronaldo. Gasperini imposta la preparazione della sua squadra per farla rendere come un diesel e, complice anche i nuovi innesti, partono sempre un po’ lentamente a inizio stagione. Sono certo che recupereranno il terreno perso in campionato. Dybala? Ha ancora margini di miglioramento, quelli bravi come lui vanno a nozze col calcio moderno, riesce a smarcarsi facilmente. Se lo spirito della Juventus dovesse essere quello visto ieri sera, può recuperare anche in campionato, ma non sarà facile puntare allo Scudetto, vedo meglio Napoli e Milan. Queste due sono grandi squadre di spessore ed iniziano a crederci. Hanno anche i condottieri giusti per poter arrivare in testa fino alla fine. Dopo di loro c’è l’Inter, sia per la rosa a disposizione di Inzaghi che per il fatto che siano i campioni in carica. Sampdoria? Sono un po’ di anni che si parte con incertezze dal punto di vista societario. Senza togliere nulla a D’Aversa, Ranieri era più bravo a difendere i ragazzi dalle distrazioni e dalle problematiche esterne. Un po’ la stessa situazione che ha vissuto il Genoa. Speriamo che la cordata che ha acquisito il club di Preziosi riesca a dare la stabilità necessaria al gruppo per potersi salvare con serenità”.

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Oscar Damiani, procuratore ed ex calciatore, fra le tante, di Inter e Milan. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

Scudetto corsa a due, Spalletti ha recuperato Koulibaly, Osimhen fantastico. Dalla Juve mi aspetto…

“ll Milan affronterà una partita decisiva, i ragazzi sono in forma e hanno ancora qualche speranza di approdare agli ottavi di finale di Champions. Sarà difficile, inutile girarci intorno, ma bisogna pensare partita per partita ed iniziare a vincere stasera. L’Inter, invece, è indietro in campionato ma in Coppa ha fatto un grandissimo percorso, anche grazie alla maggiore esperienza della rosa. Il Napoli, anche grazie a Spalletti, si giocherà lo Scudetto fino alla fine e, insieme ai rossoneri, sono le più accreditate alla vittoria finale. Luciano ha dato certezze alla squadra, una idea di gioco, e ha migliorato molto la fase difensiva. Grazie a lui, Koulibaly è ritornato quello di due anni fa, un vero fenomeno. Al fianco di Kalidou ci sta meglio Rrahmani, sia per caratteristiche tecniche che per convinzione. In questo momento, Manolas non è in forma né fisicamente né mentalmente. Osimhen? È fantastico, io lo conoscevo già, ma è migliorato tantissimo dai tempi del Lille, sia sotto il profilo realizzativo che dal punto di vista tattico. Ha imparato a muoversi ed a giocare per la squadra. Non credevo si sarebbe integrato così velocemente nel calcio italiano, mi ha stupito. Ha una fisicità devastante, ma deve migliorare ancora sotto il profilo tecnico: sbaglia ancora troppi stop. Juve? Sarà difficile recuperare in campionato, ma mi sembra che in Champions League abbiano più convinzione, dunque credo che quest’anno se la possano giocare in Europa. Purtroppo, nonostante Allegri abbia finalmente trovato la quadra, manifestano ancora delle grosse difficoltà difensive, ma hanno un Dybala in grande forma che li trascinerà a qualcosa di importante”.

Commenti