EDITORIALE: Delusione azzurra. l’Italia, solo 0 a 0 a Belfast, rimandata a marzo

Editoriale. Grossa delusione tra i tifosi italiani, infatti gli azzurri di Mancini falliscono  la missione qualificazione diretta ai prossimi Mondiali in Qatar, dopo il risultato ad occhiali rimediato a Belfast, contro l‘Irlanda del Nord. Ne ha approfittato, come da pronostico, la Svizzera che travolgendo la Bulgaria, in casa per 4 a 0 ha guadagnato il pass per disputare la fase finale della prestigiosa competizione internazionale che si disputerà tra novembre e dicembre del 2022. L’Italia non ha passato l’esame ed  è stata rimandata a marzo, quando dovrà giocare i play off spareggi come  riparazione, per non mancare nuovamente la partecipazione al Mondiale. Quella vista ieri sera, in verità,  è stata una bruttissima Italia, la versione mister Hyde della nazionale che ha vinto gli europei, solo quattro mesi fa. Pur non sottovalutando le tantissime assenze per infortunio, gli azzurri, ultimamente, non hanno impressionato, evidenziando un calo mentale quasi di appagamento che ha portato a questa situazione. Il ct Mancini si è detto fiducioso sul futuro della sua creatura, che a marzo non potrà più fallire, tuttavia, con il nuovo regolamento Fifa, non sarà affatto semplice superare il play off. Infatti non sarà uno scontro diretto con andata  e ritorno come successe con la Svezia, quattro anni fa, bensì le dodici formazioni classificatesi seconde nei gironi saranno suddivise in tre gruppi di quattro squadre. In ciascun girone sono  previste due partite in gara secca. Le vincitrici delle due gare si sfideranno successivamente in un match determinante ed ancora in una sola partita. In caso di parità, supplementari e rigori. Questa fase si giocherà  in 6 giorni, ossia tra il 24 e il 29 marzo 2022. Vediamo qui di seguito le possibili avversarie dell’Italia: 

  • Portogallo (Girone A)
  • Svezia (Girone B)
  • Italia (Girone C)
  • Finlandia o Ucraina (Girone D)
  • Galles (Girone E o ripescata Nations League)
  • Scozia (Girone F)
  • Olanda/Norvegia o Turchia (Girone G)
  • Russia (Girone H)
  • Polonia (Girone I)
  • Macedonia del Nord (Girone J)
  • Austria (ripescata Nations League)
  • Repubblica Ceca (seconda Girone E o ripescata dalla Nations)

E dire che gli azzurri avevano avuto il match ball sui piedi di Jorginho per staccare il pass per il Qatar, ma l’italo -brasiliano, come già accadde a Basilea, ha buttato al vento il rigore della qualificazione, contro la concorrente Svizzera, che, certamente. è stata aiutata dalla fortuna. Ma tant’ è, inutile rimpiangere il passato, ora non resta che rimboccarsi le maniche, fare un bagno di umiltà e preparare al meglio la squadra per non ricadere in altre brutte sorprese.

Commenti