Serie A: domenica sera derby tra le due squadre con il maggior numero di infortuni in questa stagione

Domenica sera allo stadio Meazza andrà in scena il big match della diciottesima giornata di A Milan – Napoli, scontro diretto al vertice in chiave scudetto. Per la cronaca questa partita rappresenta il derby tra le due squadre che hanno subito il maggior numero di infortuni nella rosa e per di più tra i migliori giocatori che costituiscono la spina dorsale della formazione titolare. In casa rossonera, a tutt’oggi mancano Rebic, Pellegri, Kjaer, Leao, Plizzari, Calabria, Groud ma quest’ultimo potrebbe essere recuperato per la gara col Napoli per portarlo quanto meno in panchina. Dal canto suo Spalletti, stante la perdurante indisponibilità di Koulibaly e Osimhen che non vedremo in campo  se non dopo la Coppa d’Africa, al momento, non ha a disposizione neanche Fabian Ruiz, che accusa un problema al tendine che lo terrà fermo fino a gennaio. Sono in forte dubbio Zielinsky alle prese con una brutta tracheite, Mario Rui, affaticamento muscolare ed Elmas, contusione al polpaccio destro. Da valutare inoltre  Demme, Anguissa e Insigne, le cui condizioni fisiche non sono al top. Tuttavia, per forza maggiore si cercherà di recuperare questi tre giocatori per mandare in campo una formazione competitiva. Un vero peccato che una supersfida come quella tra rossoneri e azzurri si giochi in queste condizioni. Con le due compagini al completo lo spettacolo sarebbe stato assicurato. Ma tant’è dobbiamo farcene una ragione e tentare di risalire alle cause dei tanti infortuni muscolari subiti, finora da numerosi calciatori. In verità sono troppi gli  indisponibili in una stagione in cui gli infortuni sono  all’ordine del giorno per qualsiasi squadra. Un aspetto su cui fare un’attenta riflessione e chiedere il perchè di questi  calendari pazzeschi che chiamano i giocatori a disputare tantissime gare ravvicinate che non fanno altro che affaticare notevolmente i muscoli, procurando stiramenti, contusioni, traumi, e ovviamente affaticamenti dovuti agli sforzi sovrumani sostenuti.

Commenti