Zibì Boniek: “Il calcio non può pensare solo ai soldi! Napoli candidata allo scudetto”

Il vice presidente dell’UEFA, Zibì Boniek, è intervenuto quest’oggi a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni:

Partiamo dalla Nations League: Polonia inserita nel gruppo A4 con Belgio, Olanda e Galles. L’Italia con Inghilterra, Germania, Ungheria. Questo fa capire quanto la Nations aiuti le Federazioni, non esistono più amichevoli ma gare che servono a preparare le squadre. L’ingresso delle sudamericane? C’è un accordo tra UEFA e Conmebol, peraltro a giugno vedremo anche la super sfida tra Italia ed Argentina. Sarà bellissimo.

Dove sta andando il calcio mondiale? Il problema vero sono i soldi, tutti vorrebbero produrre più denaro, i soldi possono arrivare attraverso movimenti conosciuti, ma non sufficienti perché si arriva sempre a costi esagerati. La voglia di fare squadre forti ha indebitato le società, i conti non sono più a posto, è facile comprare tanti giocatori forti, spendere più soldi di quanto in realtà si possa fare solo perché si vuole vincere.

I Mondiali ogni 2 anni? Non vorrei polemizzare con nessuno, ma lo sport, il calcio, non può guardare solo ai soldi. Il mondo del calcio è per tutti, giovani, donne, club, per tanti anni siamo stati felici di giocare sempre ogni 4 anni ed ora si vuole ridurre ad ogni 2 anni, 16 gironi da 3 squadre, mi sembra tutto inutile me è una mia opinione. Quando giocavo io c’era il Mondiale a 1 6 squadre e andava tutto bene…

Il Napoli ha un bel gioco, mi diverte, l’unica cosa quando attaccano forse rischiano un po’ troppo, tuttavia secondo me la formazione di Spalletti è una delle più accreditate per fronteggiare l’inter, squadra fortissima, ma il Napoli ha tutto per lottare con i nerazzurri. Non dimentichiamo poi che gli azzurri hanno avuto tanti infortuni. Zielinski? Sta giocando bene da sempre, è maturato molto, ha la sua età, magari ci fossero 3-4 giocatori come lui…

L’Europa League? Partita più facile non poteva esistere! Scherzi a parte, Napoli-Barça sarà come sempre difficile, ma secondo me il Napoli oggi è più forte degli spagnoli. La Champions? Come dicevo – chiude Boniek – non esistono gare facili, tutto può accadere, anche per l’Inter e la Juventus.

Commenti