Zeman: “Se Insigne partisse per il Canada sarebbe una grave perdita per il Napoli ed il calcio italiano

L’ex tecnico di Foggia, Pescara, Roma e Napoli Zeman ha rilasciato un’intervista al quotidiano sportivo dalle pagine rosa sul futuro del capitano azzurro Lorenzo Insigne, in procinto di lasciare il club partenopeo a causa della mancata intesa con De Laurentiis sul rinnovo contrattuale. Troppo distanti le due parti. Ma ecco quanto dichiarato dall’allenatore boemo:

“Dite che Insigne ha ricevuto una proposta irrinunciabile?  Non so, non sono io che posso consigliare il fantasista napoletano sul da farsi. Il buon  Lorenzo è abbastanza grande per fare la scelta che ritiene più opportuna. Secondo il mio  punto di vista sportivo pensare che possa lasciare il Napoli, squadra competitiva per grandi traguardi in Italia e in Europa, per andare in un campionato estero quasi sconosciuto, significherebbe un enorme declassamento e forse anche l’anonimato.  Ma non intendo  giudicare quella che sarà la sua decisione. Insigne rimane sempre un napoletano attaccato alla città ed alla maglia, però, oggi il calcio è diventato un business anche per i giocatori e quindi si bada più al denaro che alla maglia. Insigne da bambino  sognava di giocare nel Napoli, è cresciuto nel vivaio azzurro, facendo passi da gigante tanto da diventarne capitano della sua squadra del cuore. Qualora decidesse di partire  per il Canada, sarebbe una grande perdita per la società di De Laurentiis e per tutto il calcio italiano”.

Commenti