Renzo Ulivieri: “Spalletti sbaglia i cambi? No, faceva le cose giuste prima e le fa ancora”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Renzo Ulivieri, presidente AIAC.

“Difesa a 3 stasera per il Napoli? Spalletti è saggio, molto. Come si fa oggi di fatto diventava una difesa a 4 che girava a seconda del terzino che marcava. Se Spalletti applicherà questo potrebbe proporla. Moduli a specchio? Potrebbero esserci tanti duelli individuali, poi bisogna capire come verrà riparata la parità numerica. Reggerla contro gli attaccanti non è semplice, quelli del Napoli possono fare male.
Inter, Milan e Juventus non hanno vinto? Le piccole, con gli allenatori bravi, riescono a supplire quando le grandi sono sottotono e la spiegazione qui sta nell’impegno infrasettimanale. Il Napoli la può pagare però stavolta ha avuto un’iniezione di adrenalina dalle squadre che hanno fatto risultati così e così. Spalletti sbaglia i cambi? Oggi i 5 cambi incidono molto, peraltro si possono fare anche dopo 20′. Oggi la gestione delle sostituzioni è una cosa importante, quindi Spalletti non sbaglia. Faceva le cose giuste prima e le fa ancora. Nella scelta delle sostituzioni ci sono 1000 fattori, non se ne può considerare solo uno. Il tempo c’è, l’allenatore fa la valutazione giusta. Algoritmi? Mi sembra una bestialità, la mente dell’allenatore deve lavorare su 1000 situazioni.
Feci entrare Turrini e poi lo sostituii? Si può fare, se magari uno non entra bene in partita bisogna fare la sostituzione sulla sostituzione. Anche se questa cosa non me la ricordavo. Scudetto? Il Milan ha più poesia ma poi bisogna capire se la prosa paga. Il 3-5-2 è un modulo difensivo? No, i moduli difensivi non ci sono”.

Commenti