Gli interventi di Dino Fava Passaro, Fabio Viviani e Francesco Mardolda a “Calcio Napoli 24 Live”

Dino Fava Passaro è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime di mercato del Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Spalletti è un allenatore con cui ci puoi parlare. In carriera mi è capitato di avere allenatori che davano poca confidenza mentre con Luciano potevi parlargli e chiedergli come poteva essere la gara. Mi ricordo un Perugia-Udinese dove feci tripletta ma Spalletti mi massacrò tutta la partita perchè non facevo determinati movimenti. Osimhen? Spalletti è uno che ti aiuta a crescere in tutto, sono convinto che potrà solo che migliorare con il mister. Mi ritengo un fortunato per aver giocato in serie A nel periodo più bello e ricco sotto l’aspetto tecnico. Fu un’annata incredibile perchè feci 14 gol in campionato. Scudetto? Quest’anno mi sto divertendo perchè è molto aperto, vedo l’Inter superiore come organico. Con Spalletti mi sento ancora oggi, ci messaggiamo spesso. Mi ha invitato a mangiare una pizza. Il mister impazzisce quando qualche giornalista fa domande trabocchetto o per creare caos”

Fabio Viviani è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime di mercato del Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Fin dalla prima giornata ho sempre ritenuto il Napoli da scudetto. Gli azzurri sono rimasti attaccati alla vetta nel periodo nero tra infortuni e Coppa d’Africa ed ora si gioca il titolo con le altre. L’Inter ha una rosa competitiva ma ha pagato forse il doppio impegno contro il Liverpool nell’ultimo mese, il Milan ha fatto un percorso straordinario nel tempo. La Juve’ Se dovesse rientrare nella corsa scudetto sarà per demerito delle altre. Zielinski? Non credo ci siano bocciature, in questo momento Spalletti sceglie i migliori. La prima volta che vidi Piotr a Udine calciò due calci d’angolo di destro e sinistro, fu più che sufficiente per farmi capire le sue qualità tanto che poi lo convocammo in prima squadra. Allan era arrivato come esterno di centrocampo, l’intuizione di Guidolin fu metterlo in mezzo al campo dimostrando grande agonismo”

Francesco Marolda è intervenuto in diretta a ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime di mercato del Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Pochi club potranno pensare di dare ingaggi incredibili comprando calciatori una montagna di denari. Il Napoli si sta adeguando il suo modello rimanendo competitivo ma avendo conti in ordine. Gli ingaggi li abbasseranno tutti, si cercheranno buoni affari a parametro zero. Bisognerà spendere in competenza per chi dovrà scegliere. Mertens? Se il Napoli cercherà un’altra punta allora Dries andrà via. Ci sono segnali negativi a riguardo, le presenze si sono ridotte. Non so se il rapporto tra il belga e Spalletti siano idilliaci oppure Spalletti ha già detto al club di poter fare a meno di Mertens. Meret? E’ il mio cruccio, se sta così a Napoli dimenticherà di essere un buon portiere. Se deve tenerlo a mezzo servizio, meglio che vada via”

Commenti