Reggina impalpabile e la Strega la punisce con Insigne, Forte e Moncini

Il Benevento torna nuovamente in campo dopo la vittoria contro il Pisa. Mister Caserta conferma lo stesso undici con Paleari in porta e Elia, Vogliacco, Barba e Letizia a formare la linea difensiva. Centrocampo con Ionita, Calò e Acampora,  mentre in attacco Insigne e Improta daranno manforte a Forte. Diversi cambi nei padroni di casa. Rispetto alla scorsa sfida contro la Cremonese tengono a riposo Micai e mandano in panchina Lombardi e Hetemaj. A protezione di Turati, Loiacono, Amione, Di Chiara. Linea di centrocampo formata da Adjapong, Folorunsho, Crisetig, Cortinovis, Kupisz. In attacco la coppia Menez, Galabinov. Gara valida per la 33^ giornata del campionato di serie B. 

Arbitra il match il signor Colombo della sezione di Como

La gara 

Per arrivare alla prima emozione bisogna attendere il 20’ con Barba che non tocca con la dovuta precisione un pallone proveniente da un calcio di punizione. Un minuto dopo arriva il vantaggio della Strega: Ionita serve Insigne che lascia partire una conclusione potente che Turati non riesce a trattenere. ll Benevento chiude bene ogni spazio e mostra compattezza in tutti i reparti. Si accende la Reggina con Menez al 42’ ma la conclusione è deviata da Paleari. Subito si fa vedere la Strega con un tiro da fuori area di di Acampora al 44’: pallone che sfiora la traversa. Primo tempo che termina senza recupero. 

Occasione per il Benevento al 56′: la conclusione di Acampora chiama alla deviazione Turati. Controlla senza eccessivi rischi il Benevento. Avversari impalpabili, che sperano in qualche giocata dell’estroso Menez, troppo fumoso fino ad ora. Al 74′ i padroni di casa hanno un sussulto e si rendono pericolosi con un colpo di testa di Lombardi che impegna Paleari in tuffo. La Strega è cinica e raddoppia al 79′: assist di Tello e colpo di testa di Forte che anticipa Amione e sigla il 2-0. Vicino al tris Tello all’86’; dopo aver vinto un rimpallo entra in area ma calcia alto. Concessi sei minuti di recupero, nei quali la Reggina sfiora l’autorete con Lombardi nel tentativo di anticiapre Tello. Al 96′ arriva anche il gol di Moncini subentrato a Forte. L’attaccante ribadisce in rete una prima respinta di Turati e regala il 3-0 alla sua squadra. Altra prova concreta del Benevento che espugna lo stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.