LE INTERVISTE – Sassuolo, Raspadori: “Non pensiamo troppo a quei ventuno minuti. Cerco di essere leader”

Giacomo Raspadori, attaccante del Sassuolo, parla così a DAZN dopo la partita persa 6-1 dai neroverdi in casa del Napoli: “Abbiamo pagato i due calci piazzati iniziali e le motivazioni del Napoli, non possiamo fare altro che un mea culpa e ripartire con energia”.

Qual è il suo ruolo?
“Nasco prima punta dalle giovanili ma in questa posizione (defilato a sinistra, ndr) riesco forse ad esprimermi un po’ meglio: la statura mi può limitare spalla alla porta ma credo di poter fare entrambi”.

Cosa è successo nei venti minuti iniziali?
“Non c’è una sola motivazione e non è giusto concentrarsi troppo su quei ventuno minuti. Come si cancella in fretta una grande vittoria, lo stesso va fatto nella sconfitta. Una cosa che mi ha sempre contraddistinto è cercare di essere un punto di riferimento, un leader. Avere qualcuno che nelle difficoltà aiuta serve alla squadra”.

TuttoMercatoWeb.com

Commenti