Fedele: “Koulibaly? Ci hanno preso in giro! La brutta figura di Giuntoli una delle peggiori pagine…”

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Enrico Fedele
“Koulibaly? Mi aspettavo finisse la storia, ma non mi aspettavo di essere preso in giro. La brutta figura di Giuntoli in conferenza è stata una delle pagine più brutte della comunicazione del Napoli. Ci sono delle situazioni che non si possono cancellare. Un mese e mezzo fa a Koulibaly era stato offerto un contratto di 3.5 milioni più bonus, dopo un mese e mezzo gli viene offerto un contratto di 6 milioni più il ruolo da dirigente quando ormai i ladri erano già in casa. Dybala? Io ho parlato in tempi non sospetti di lui negli anni passati, ritendendolo un mezzo fuoriclasse che sta nel campionato italiano. Ha purtroppo un punto debole nella fragilità. Da quello che mi risulta è in pugno all’Inter. Il Napoli si accontenterà delle briciole. Adesso il Napoli farà il contratto a Mertens, lui dirà di averlo fatto per la maglia. La maglia non esiste più, ricordatevelo. Giocatori come Totti non esistono più. In questo mondo di business esiste il dio danaro, non baciate la maglia. Una genialata che potrebbe fare De Laurentiis sarebbe quella di dire a Koulibaly che rinuncia ai 40 milioni per tenerlo. Il Napoli avrà un tesoretto di circa 200 milioni, su questo tesoretto può dividere e prendere i soldi. Col tempo faranno passare Koulibaly come il traditore della patria. È stato fatto tutto per mettere in cattiva luce Koulibaly. Oggi si dice che la colpa sia del Chelsea, ma se me lo volevo tenere non lo vendevo. Milenkovic sarebbe il più papabile perché fa parte dell’operazione Koulibaly. Sapete quali sono i difensori più forti in assoluto? Non ci sta nessun italiano. Acerbi è un usato sicuro che fa il suo. Spalletti ha detto che per fare la coppa ha bisogno di due portieri dello stesso livello e di giocatori abituati a questi tipi di partite”.

Commenti