ANTEPRIMA PARTITA NAPOLI vs SASSUOLO – Domani al Maradona i partenopei puntano al 13esimo successo

Vigilia di campionato per il Napoli di Spalletti, che domani pomeriggio, a Fuorigrotta, davanti ai propri tifosi, aprirà la dodicesima giornata di campionato, affrontando il Sassuolo dell’ex Raspadori. Gli uomini del tecnico toscano, reduci dall’ennesima vittoria in Champions League, che ha allungato la striscia consecutiva di successi a 12,  vivono un momento magico che li ha proiettati sul tetto d’Italia e d’Europa, per cui contro gli emiliani  lo scopo  è quello di confermarsi ai vertici e puntare al 13 ma non al totocalcio, bensì ad un’ulteriore vittoria. I neroverdi sono tuttavia un avversario da non sottovalutare  e la partita, domani, assume un’importanza fondamentale per il prosieguo della stagione. Del resto il Sassuolo, in passato, è stato sempre  un avversario difficile.  Appunto per questa ragione  la formazione iniziale sarà composta, nuovamente dagli uomini più rappresentativi della squadra, con, in avanti il trio delle meraviglie formato da  Matteo Politano,  Khvicha Kvaratskhelia e Victor Osimhen. Gli ospiti, col morale alto per la vittoria casalinga di domenica scorsa contro il Verona, cercheranno di fare la loro gara nel tentativo di imbrigliare la capolista. Quindi Dionisi manderà in campo i migliori, contando molto sui tre attaccanti  Hamed Junior Treoré, Andrea Pinamonti e Armand Laurienté. Pertanto vediamo i possibili due schieramenti del Maradona :

 Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Juan Jesus, Kim, Rui; Ndombelé, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. All.: Luciano Spalletti

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Toljan, Ayhan, Erlic, Rogerio; Frattesi, Lopez, Thorstvedt; Traoré, Pinamonti, Laurienté. All.: Alessio Dionisi

Veniamo adesso ai numeri, alle statistiche  e alle curiosità di questa gara che non ha moltissimi precedenti; quella di Fuorigrotta sarà la sfida numero 19 tra azzurri e neroverdi. il bilancio è favorevole ai partenopei, con nove successi contro i due degli emiliani, mentre sette sono i risultati nulli. Sul terreno amico il Napoli ha perso in una sola occasione che risale esattamente a due anni or sono, era infatti  il 1° novembre 2020, quando i neroverdi si imposero per 2-0 con reti di Manuel Locatelli e Maxime Lopez. Invece per quanto riguarda i due tecnici  Dionisi e Spalletti, quello di domani sarà il terzo incrocio in carriera. I due precedenti, risalgono alle gare dello scorso campionato, con una vittoria per il tecnico toscano ed  e un pareggio. L’anticipo di domani  sarà anche la prima da ex per Raspadori, cresciuto nel Sassuolo e passato al Napoli in questa estate. L’attaccante bolognese dovrebbe partire, però, dalla panchina. Ultima curiosità, l’arbitro: il fischietto prescelto per il match è Rapuano di Rimini che vanta un solo incrocio con gli azzurri e guarda le combinazioni, si tratta proprio della sfida Napoli – Sassuolo del campionato 2021/22. gara che terminò col punteggio tennistico di 6 a 1 per i padroni di casa.

Commenti