Liguoro: “Perplesso per la decisione del giudice sportivo, Napoli è vittima di persecuzioni verbali in tutti gli stadi”

MIMMO LIGUORO, giornalista e storico anchor man del TG3, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.40 alle 16.00, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “La decisione del giudice sportivo lascia perplessi perché non è in relazione a quanto accaduto, di drammatico, fuori dallo stadio. Il Napoli è vittima di persecuzioni verbali in tutti gli stadi d’Italia e, a memoria, non ricordo punizioni esemplari. Per il resto, anche all’interno dello stadio lo spettacolo non è stato esemplare, ma ancora oggi non si riesce a capire cosa è successo, qual è la verità. Tra l’altro, lo stesso colloquio che c’è stato sotto la curva partenopea, c’è stato, più o meno con le stesse modalità, anche sotto la curva viola. Comunque, siamo di fronte ad un’escalation pericolosissima perché la comparsa di un’arma da fuoco in uno scenario del genere non si era mai varificata. Stagione sicuramente molto positiva con la conquista della Coppa Italia che speriamo possa riflettersi sulla prossima annata”.

Commenti