Mertens: “I tifosi del Napoli sono sempre fantastici. Incredibili”

Staffetta dei piccoli. La partita contro la Russia ha messo in mostra una curiosa, quanto interessante, staffetta del Belgio: quella tra Martens e Eden Hazard. L’attaccante del Napoli ha sfiancato la Russia nella prima mezz’ora, quello del Chelsea è invece uscito alla distanza e ha sfruttato l’apnea fisica che aveva annebbiato la Russia. Hazard sostiene che «la squadra ha giocato bene giusto gli ultimi dieci minuti» , guarda caso quelli in cui lui ha fatto la differenza con due dribbling e l’assist per il gol. Ingeneroso, forse, nei confronti del collega Mertens, ma potrebbe non essere un caso la differenza di rendimento tra i due nell’arco della gara. Perché Wilmots, un tecnico da seguire con attenzione, dà davvero l’idea di non lasciare niente al caso: «Dite che Hazard ha giocato solo gli ultimi minuti? Tutti sanno le qualità che possiede nel dribbling, ma a me interessa che impari anche a essere utile tatticamente per la squadra: una sola volta ha perso il suo avversario di riferimento e c’è stata una grossa occasione per la Russia…» . E quando gli avversari sono calati, il ragazzo ha colpito: «I nuovi ingressi ci hanno dato freschezza e la Russia, invece, è calata. Quanto a me, quando sono in forma come adesso so di poter fare la differenza, come spesso mi capita, alla fine della partita saltando l’uomo» .

Corriere dello Sport

Commenti