Genoa, Gasperini avverte la Samp: ”Siamo ambiziosi, non ci sentiamo inferiori”

GENOVA – Vigilia di campionato dal sapore speciale per Gian Piero Gasperini. Il suo Genoa ospita la Sampdoria per un derby della Lanterna mai così equilibrato. I blucerchiati in classifica sono davanti di tre punti, ma il Grifone può vantare un ottimo inizio di campionato nonostante un calendario da incubo con Napoli, Fiorentina e Lazio nelle prime tre giornate. Resta un po’ il rammarico per la gara pareggiata a Verona nel turno infrasettimanale dopo il doppio vantaggio firmato Matri, ma contro gli uomini di Mihajlovic, il tecnico rossoblu non ha bisogno di dare ulteriori motivazioni ai suoi. “Il derby è sempre una partita particolare, è inutile negarlo. Nonostante il turno infrasettimanale credo che lo abbiano capito anche i nuovi e i giocatori stranieri – spiega Gasperini -. La tensione cresce man mano che ci si avvicina alla gara, poi andando allo stadio si vedrà che l’atmosfera è diversa dal solito”.

AMBIZIOSI E MOTIVATI – Grande rispetto per la Sampdoria, ma nessun timore particolare. “Quella blucerchiata è una squadra forte, lo è stata anche qualche anno fa tanto che ha partecipato al preliminare di Champions League. Siamo due societa’ in crescita. C’è grande rispetto per loro, sappiamo di affrontare una squadra di valore, Mihajlovic ha fatto un ottimo lavoro e faccio i complimenti alla Sampdoria. Noi siamo una squadra nuova, ma siamo ambiziosi e molto motivati. Sono contento di vivere questa partita dalla parte rossoblu’. Giochiamo in casa e non ci sentiamo inferiori. Il contesto della partita mette un po’ di tensione in più, ma non bisogna enfatizzare più di tanto le cose”.

TANTA RIVALITA’ – Sarà il primo derby tra Preziosi e Ferrero. “La rivalità è tanta, forte e notevole, vale anche per noi e per i giocatori, ma tutti noi dobbiamo dare segnali positivi. C’è tanto entusiasmo, ci sarà uno stadio pieno e la rivalità deve sempre rimanere entro un certo limite”. Gasperini si dice “soddisfatto di questa squadra, abbiamo cambiato tantissimo, ma abbiamo un ottimo spirito. Voglio portare il Genoa a giocare con diversi moduli per sfruttare pienamente l’organico che ho a disposizione. Servirà tempo, ma questo Genoa può darci belle soddisfazioni”.

MATRI E PINILLA INSIEME – Si parla anche di tattica, della possibilità di schierare insieme due bomber come Matri e Pinilla. “E’ una soluzione che abbiamo provato nelle ultimissime settimane. Non giochiamo mai la domenica senza aver provato in precedenza in allenamento. A Verona hanno giocato insieme per uno spezzone di partita ed è andata abbastanza bene, il Genoa, peò’, è costruito su altre idee. In queste 4 gare di campionato abbiamo spesso cambiato modulo e anche l’idea di far giocare insieme Matri e Pinilla è una soluzione fattibile”.

genoa

serie A
Protagonisti:
gian piero gasperini
Fonte: Repubblica

Commenti