Zaccaria: “Mazzarri è il passato”

MARIO ZACCARIA, giornalista e presidente USSI Campania, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “La vela è uno sport che, per destinazione naturale, è sempre stato presente ai massimi livelli a Napoli e per questo, il circolo Canottieri, attraverso le parole del grande Pippo Dalla Vecchia, celebra due grandissimi velisti napoletani, pluridecorati, quali Beppe Croce ed Agostino Straulino. Mazzarri è il passato e non capisco perché si stia puntando tanto, se non tutto, sul tecnico nerazzurro. A me interessano solo ed esclusivamente le sorti del Napoli, notevolmente risollevate dopo le tre vittorie consecutive, sperando che anche a Milano la striscia positiva possa allungarsi. Non vedo nulla di male nel viaggio di Benitez a Liverpool, tra l’altro solo nel fine settimana, perché il tecnico spagnolo è abituato a queste situazioni. Il discorso, poi, è semplice, Benitez ha dato tre giorni di riposo alla squadra non per approfittarne per volare dalla famiglia, ma perché si poteva fare, punto e basta. Con Higuain si deve avere solo un po’ di pazienza, ora gira così ed è meglio che sia capitato ora, ad inizio stagione. Presto verrà il giorno e, forse, ci vorrà il pallottoliere per contare i suoi gol. Se c’è un luogo del campo dove il Napoli non ha problemi, questo è l’attacco, ciò premesso, forse la posizione di Hamsik potrebbe essere riconsiderata, anche se nelle ultime settimane, il capitano è sembrato in netta ripresa. Anche Mertens in nazionale si è confermato arma letale e credo che Benitez ne terrà conto”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!