Zaccaria: “Napoli, Eu League competizione da onorare fino in fondo per due motivi”

MARIO ZACCARIA, giornalista, presidente USSI Campania, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “La partita di sabato è stata proprio bella, anche se i tifosi romanisti non si sono divertiti molto. Protagonista assoluto il Napoli che sicuramente replicherà nel corso della stagione, sperando che non lo faccia solo con le grandi, se si pensa, ad esempio alla partita di Bergamo. Con la Roma si è vista un’altra determinazione, altro approccio, altra velocità e soprattutto tanta cattiveria agonistica. È chiaro che contano molto anche gli uomini e Benitez lo ha capito puntando sempre sugli stessi calciatori. Spero che contro lo Young Boys, l’allenatore non stravolga la formazione, pur dovendo far riposare qualcuno anche in prospettiva Fiorentina, che non sarà gara facile. Non vorrei che quella sconfitta di Berna possa determinare qualcosa di antipatico, alla quale non voglio nemmeno pensare. Considerata la superiorità degli azzurri sugli svizzeri, io non ne cambierei più di quattro, anche perché non credo che a questo punto della stagione si possa parlare di stanchezza. L’Europa League, come tutte le competizioni, va onorata fino in fondo e non dimentichiamo che quest’anno regala più soldi e apre prospettive molto interessanti perché chi la vince si qualifica anche in Champions. Non sono niente affatto meravigliato di Insigne, diciamo, che sono al di sopra di ogni sospetto avendo scritto a suo favore anche nei momenti meno fortunati. Il ragazzo ha sempre dato tutto, in un ruolo non propriamente suo e proprio per questo va sempre elogiato. Ora è facile, dopo le bellissime partite che sta giocando, bene comunque, ha fatto De Laurentiis a blindarlo con il lungo rinnovo”.

 

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!