Del Genio: “Il 4-2-4 è rischioso, Gabbiadini mi piace: ha una dote particolare”

PAOLO DEL GENIO, giornalista di Canale 8, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Il pari con la Samp? Questa volta non credo che il Napoli abbia avuto problemi di concentrazione, ma l’atteggiamento troppo prudente della squadra è stato provocato dalle scelte obbligate di Benitez, anche perché, abbiamo visto, nella ripresa, un Napoli più determinato che ha chiuso in crescendo e, dico, se non ci fossero stati errori gravi nella direzione di gara, gli azzurri avrebbero potuto anche vincere. Non credo che gli arbitri non vedono per caso ma che lo facciano con cognizione di causa, scientificamente. Nel calcio si può fare di tutto, anche il 4-2-4 con Higuain e Duvan di punta, ma lo vedo troppo rischioso, anche perché non è detto che vada così com’è andata a Genova. Io credo che il Napoli debba aumentare la percentuale realizzativa rispetto a quanto produce, mentre, rispetto alla scorsa stagione, è calata quella dei gol subiti, forse anche perché la difesa è migliorata negli interpreti e funziona meglio lo schermo del centrocampo, soprattutto quando giocano Lopez e Jorginho. Gabbiadini mi piace perché è giovane, duttile e moderno, può rientrare in una rotazione ideale in attacco. L’Empoli è una squadra piccola ma con una grande mentalità, grazie a Sarri, che fa giocare i suoi un calcio molto propositivo sia in casa che in trasferta. Purtroppo per loro, non hanno grandi fuoriclasse e quindi capita che non riescono a capitalizzare il grande lavoro che svolgono. Non bisogna lasciarli giocare altrimenti possiamo andare incontro ad altre brutte sorprese, come già accaduto con squadre simili”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!