Nunzia Marciano: “Napoli, 4 motivi per dirti grazie”

marcianoNunzia Marciano, giornalista, scrive su “NapoliMagazine.Com”: “Grazie Napoli, che in una fredda domenica di inizio febbraio con una breve tregua dal Diluvio universale che non ci ricordiamo nemmeno più quando ha iniziato a piovere ma prima o poi finirà, perché chist è o Paes ró sol… Dicevo, grazie Napoli che hai vinto. Chiariamo, la sofferenza di un Rafael ancora troppo insicuro c’è e ci sarà che non sia mai non ci fosse, i cardiologi dei tifosi del Napoli sarebbero tutti disoccupati e non sia mai, appunto. Grazie comunque, perché rinunciare al ragù della domenica per andare allo stadio ci sta, ma solo se il Napoli ne dà 3 ai bianconeri, che non sono quei bianco neri là, ma sempre senza colori sono e comunque 3 punti só 3 punti. Oddio, i gol del Napoli sono 2, per essere precisi, per il terzo dobbiamo, infatti, ringraziare a Thereau che la sua partita sfigata ora ce l’ha ed è quella che permette agli 11 di Rafè di mantenere le stesse distanze dalla Roma che, ahinoi, vince e quindi resta a +4. Poco male. Napoli-Udinese è la partita del Diavulillo che segna e bacia la mia maglia, in quel gesto spontaneo e fantastico che ai tifosi piace. Sempre e assai. È Gabbiadini fuoriclasse campione che va a doppia cifra di gol. E soprattutto risponde a tono a chi gli chiede come si sia ambientato a Napoli. Gabbiadini incassa e rimando spiegando che Napoli è ben diversa da come viene descritta, bisogna viverla per capirlo. Evviva Dio, evviva Manolo che zittisce chi Napoli nemmeno la conosce ma la giudica. E non si fa. Napoli-Udinese è capitan Marek che gioca, bene. È Higuain, assist man, ma soprattutto incazzato-man: oramai contesta più lui all’arbitro che Grillo a Renzi, beccandosi pure il giallo. Insomma, Napoli-Udinese al San Paolo è quel match che ti da un bel pò di carica e allora esci dallo stadio pensando: “Ma vuoi vedè che siamo forti? Vuoi vedè che finalmente si fa sul serio? Vuoi vedè che sto secondo posto ci può stare?”. E così sia. Per adesso tutti a casa, che domani è lunedì, aspettando la trasferta da derby del Sud, contro il Palermo di un pareggio “senza parole” nella gara d’andata, che mi intossicó pure il compleanno, me lo ricordo. Ma quelli erano altri (brutti) tempi, altro Napoli, altri giocatori. Quello di adesso è da veri campioni, è il vero Napoli ed è tutt’n’ata storia”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!