I thailandesi allo scoperto: “Vogliamo comprare il Milan”

MILANO – BBee Taechaubol conferma di essere interessato all’acquisto del Milan, come rivelato da Repubblica sabato. Lo riferisce il quotidiano thailandese Bangkok Post. Secondo questa ricostruzione, l’uomo d’affari asiatico comunica di aver formulato un’offerta da un miliardo di euro per una quota di maggioranza del club rossonero. Il proprietario del gruppo finanziario Thai Prime vorrebbe controllare più del 50% della società milanese, ma non la totalità delle azioni. Taechaubol spera anche che l’affare con Silvio Berlusconi e la Fininvest possa concludersi entro la fine di febbraio. Quindi i prossimi giorni potrebbero essere decisivi per questa trattativa.

NUOVA SMENTITA FININVEST – Ma la Fininvest ha immediatamente smentito questa ricostruzione proveniente dalla Thailandia, come già aveva fatto sabato scorso: “In relazione a notizie di stampa, la Fininvest ribadisce di non essere interessata alla cessione di quote di maggioranza dell’Ac Milan. Per il resto, la società non può che confermare quanto dichiarato sabato 14 febbraio: vari soggetti hanno mostrato interesse per partnership relative al Milan stesso, ma non esistono colloqui di qualche concretezza e tantomeno preaccordi o incontri decisivi in agenda”.

SQUADRA SEMPRE PEGGIO – Queste evoluzioni societarie arrivano all’indomani di un’altra deludente prestazione della squadra rossonera. Il copione è sempre il solito: vantaggio nella prima parte della gara alla prima vera occasione da gol, poi iniziativa ceduta agli avversari che strappano il pareggio. Questa volta non c’è stato sorpasso. Ma alla fine restano i dati impietosi: l’Empoli in trasferta ha tenuto più il pallone e tirato più verso la porta. Così è sfumata la prima occasione di capitalizzare al massimo il filotto da calendario favorevole: ora restano Cesena a San Siro, Chievo al Bentegodi e Verona in casa. Il Milan è 11°, è stato staccato dall’Inter e viaggia a 7 punti dalla zona Europa League (esclusi i calcoli legati a chi andrà in finale di Coppa Italia).

PROBLEMI COL CESENA – Ma col Cesena mancheranno Diego Lopez e Paletta squalificati. E sono da verificare le condizioni di Bonaventura, uscito con una spalla malconcia. L’atalantino in questo momento è fondamentale per il Milan: unico elemento in grado di accendere la luce con continuità (ieri ancora un assist perfetto, questa volta per il primo gol rossonero di Destro). Rispetto a Menez, Bonaventura garantisce la capacità di restare sul pezzo per tutti i 90′ e non a corrente alternato. Di sicuro, al di là delle assenze, la squadra non può aspettare di sapere se qualche imprenditore straniero comprerà il Milan. I punti devono arrivare prima.

milan ac

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti