Benitez: “Contro il Sassuolo sarà dura, Gabbiadini sta crescendo. Andujar o Rafael? In ballottaggio. Sul mio futuro…”

Trabzonspor-Napoli Benitez

Il tecnico del Napoli Rafa Benitez è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni in vista del match di campionato di lunedì contro il Sassuolo:
La larga vittoria in Turchia? Abbiamo portato a casa il risultato e giocato bene per la felicità dei nostri tifosi. L’avversario era scarso? Al di là di quello che dice la gente, posso dire che giocare in Turchia è sempre difficilissimo, l’ambiente lì è sempre molto caldo. Se non si parte concentrati è difficile affrontare questo tipo di gare. Merito ai ragazzi che hanno iniziato bene e fatto un grande gara.
Arrivare in fondo all’Europa League? Noi guardiamo a partita dopo partita e cerchiamo di arrivare in fondo ad ogni competizione che affrontiamo, sicuramente la larga vittoria ci permettere di avere già un piede negli ottavi di finale.

Sconfitta a Palermo? Ne avevamo vinte sei di fila, metterei la firma per vincere sempre sei partite di fila e perderne poi solo una.
Gabbiadini in panchina contro il Sassuolo? Ci può stare, noi abbiamo creato una competizione tra i vari ruoli che è molto importante per tutti, noi dobbiamo stargli vicino per fargli continuare il suo processo di crescita. Abbiamo tante partite da affrontare e tutti giocheranno e saranno utili alla squadra. Il modulo? Lui sta imparando, con lui parlo molto dei movimenti in campo. Manolo è molto attento ed ascolta, in campo sta facendo bene. Noi lavoriamo sulla testa dei giocatori e se sono intelligenti crescono ancora di più.
Intesa Higuain-Gabbiadini? Parlare solo di Gabbiadini e Higuain forse è un po’ riduttivo, abbiamo giocatori come Mertens, Callejon, De Guzman, Hamsik ed Insigne che hanno fatto benissimo.
Sostituto di Higuain con il Sassuolo? Credo che Gabbiadini o Duvan possano sostituirlo tranquillamente, abbiamo queste due possibilità, e questo per me è un benedetto problema. Chi gioca in porta? Con Rafael ieri ho parlato per quindici minuti, lui deve continuare a lavorare, il portiere è un ruolo particolare. Non abbiamo deciso ancora chi tra Rafael ed Andujar giocherà titolare, sono certo che entrambi possano fare bene. Al momento hanno il 50% di possibilità a testa di partire titolari.
Sassuolo? Si tratta di una buona squadra, hanno fiducia in se stessi, sarà una gara difficile, noi dobbiamo trovare la giusta continuità.
Il mio futuro? Non c’è una data precisa in cui vi comunicherò il mio futuro. Ho parlato oggi con Riccardo Bigon e gli ho fatto notare che su giornali e radio si parla troppo del mercato del mio futuro. Dico che la cosa più importante è ora concentrarsi sulle partite e lasciar perdere il mercato e futuro.
I miei numeri in azzurro? Sono contento, ma ovviamente si poteva fare meglio. Siamo in un momento molto positivo ed abbiamo fiducia. Prossimi tre mesi decisivi? Siamo in corsa su tre competizioni, abbiamo davanti a noi tante partite importantissime, sarà fondamentale essere tranquilli e concentrarsi sul lavoro”.

Commenti