Lucariello: “Sky, Mauro, Tardelli, certe cose non si dicono in diretta”

lucarielloGIANFRANCO LUCARIELLO, giornalista, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE“, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.Com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Quando si verificano delusioni così forti, la rabbia aumenta e credo, che a maggior ragione, cresca anche tra i giocatori. Ora speriamo che gli azzurri siano più arrabbiati, incisivi e cinici sotto rete perché certi errori non sono più tollerabili. Non sappiamo quale sia attualmente il rapporto tra Cavani e De Laurentiis perché dalle parole del Matador, sembra ci sia un bel po’ di risentimento, l’unica certezza è che quella maglia numero 7 ci ha fatto gioire tante volte e non avrebbe dovuto cambiare proprietario. Le belle parole nei confronti della città di Napoli, forse, sottintendono un pò di giusta nostalgia. Forse è vero che i soldi non fanno la felicità. Tornando al pareggio con l’Inter, mi ha dato fastidio il cucchiaio di Icardi, immagino cosa sarebbe accaduto se avesse sbagliato. Al Napoli è mancato l’ardore dei primi 70 minuti perché sono venute a mancare testa e gambe. Facendo poi, un esame più approfondito, forse anche Benitez ha qualcosa da farsi perdonare, così come non gli si può imputare nulla in occasione dei gol subiti perché chi stava in campo avrebbe potuto fare di più. Purtroppo, se calcoliamo i punti persi nelle rimonte subite, il rammarico aumenta a dismisura. Non sempre al Napoli viene riservato un trattamento particolare da SKY e, con tutto il rispetto dell’ex Massimo Mauro, certe cose non si dicono. Sarebbe stato meglio chiudere l’episodio con delle scuse invece di trascinare la polemica fino alla decisione del silenzio stampa nei confronti della tv di Murdoch. Anche Tardelli dovrebbe chiarire il suo comportamento”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!