AZZURRI PER SEMPRE – Ricardo Rogeiro de Brito, “Alemao”

alemaoNapoli e Atalanta si affronteranno domenica al San Paolo per la 28° giornata di Serie A. In occasione della partita, per la rubrica “Azzurri per sempre” ricordiamo il grande Ricardo Rogeiro de Brito, meglio conosiuto come Alemao: ex centrocampista che ha giocato sia con la maglia azzurra che con quella nerazzurra. Nato a Lavras in Brasile, il 22 novembre 1961, inizia a giocare a calcio nel 1978 nella squadra del Fabril. Nella stagione 1980/1981 approda al Botafogo, club nel quale gioca fino al marzo 1987 e colleziona 62 presenze e 7 reti. Successivamente viene acquistato dall’Atletico Madrid. La prima annata con la squadra spagnola termina con un settimo posto, ma in quella successiva, Alemao contribuisce alla conquista del terzo posto e quindi alla qualificazione in Coppa Uefa. Dopo due stagioni con i “colchoneros”, con 31 presenze e 5 reti, il Napoli lo acquista per 4,6 miliardi di lire. Alemao entra subito nel cuore dei tifosi azzurri, dimostrando le sue grandi qualità da centrocampista, un calciatore che dava del suo meglio per tutti i 90 minuti. Con la maglia azzurra arrivano grandi soddisfazioni: si rende protagonista il 17 maggio 1989, nell’indimenticabile notte della finale di ritorno della Coppa Uefa con lo Stoccarda segnando una rete, contribuendo quindi alla vittoria del trofeo. Nella stagione successiva invece, vince con gli azzurri il campionato e la Supercoppa. Gioca all’ombra del Vesuvio fino all’annata 1991/1992, nella quale il Napoli termina il campionato al quarto posto, conquistando la qualificazione alla Coppa Uefa. Sono in tutto 133 presenze e 14 reti per Alemao tra campionato e coppe. Nella stagione 1992/1993 passa all’Atalanta. Con gli orobici trascorre due anni: il primo concluso al settimo posto a pari punti con la Sampdoria, nel secondo anno invece arriva la retrocessione in Serie B. Successivamente Alemano torna in Brasile, e gioca nella squadra del San Paolo dove vince nel 1994 la Coppa Conmebol. Chiude la sua carriera da calciatore nel 1996 al Volta Redonda. Per quanto riguarda la Nazionale, esordisce il 17 giugno 1983 in un’amichevole contro la Svizzera, vinta dal Brasile per 2-1. Partecipa ai mondiali in Messico nel 1986, ma i verdeoro vengono eliminati ai quarti di finale dalla Francia. Nel 1989 vince la Coppa America e l’anno seguente disputa il Mondiale in Italia. Alemao resterà per sempre nella storia del Napoli come uno dei calciatori più forti che il club azzurro abbia mai avuto.

Mariano Porena

Commenti