Le false ripartenze di Benitez: in 8 gare una sola vittoria

benitezL’incubo va materializzandosi con l’approssimarsi dello scontro diretto di sabato, con la Roma, all’Olimpico. Non è la sfida in sé che preoccupa Rafa Benitez, quanto le statistiche. Sì, proprio quei numeri che gli ricordano quanto sia faticoso il dopo sosta, per il suo Napoli. Il dato in effetti è preoccupante: alla ripresa del campionato, l’allenatore spagnolo non ha mai vinto. E il riferimento tiene in trepidazione l’intero ambiente napoletano: il turno programmato alla vigilia di Pasqua potrà dare un’indicazione definitiva sulle possibilità che ha il collettivo di Benitez di riprendersi il 3° posto e, dunque, la zona Champions League.
UNA VITTORIA In questa stagione, dopo la prima pausa per gli impegni della Nazionale, il Napoli ha rimediato due sconfitte: al San Paolo, contro il Chievo, e al Friuli, contro l’Udinese. Probabilmente, questi due stop sono stati indicativi di quello che sarebbe stato il prosieguo in campionato. Ipotesi supportata dalla altre due soste, dopo le quali sono arrivati 5 pareggi ed una vittoria. Un rendimento, che come raccontano i numeri, sta mettendo in discussione il progetto iniziale, che prevedeva almeno il piazzamento Champions, fortemente compromesso dal ritorno della Lazio che s’è sistemata al terzo posto con 5 punti di vantaggio.
ULTIMA SPIAGGIA All’Olimpico, dunque, potrebbe decidersi il destino di Benitez in questo campionato. Per tenere in piedi le ambizioni sue e del club occorre una vittoria, un risultato diverso servirebbe a ben poco. Il lavoro di questi giorni l’ha incentrato soprattutto sull’aspetto psicologico, sulla necessità di affrontare la Roma senza alcun condizionamento. Servirà la grande prestazione di Higuain, Callejon, Albiol, dello stesso Hamsik, altrimenti il primo obbiettivo stagionale salterà senza appello e con il dubbio che il flop in campionato possa ripercuotersi sull’Europa League e sulla Coppa Italia.

La Gazzetta dello Sport

Commenti

Questo articolo è stato letto 376 volte